Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

18°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

Gran Trail della Valdigne - 9-10 luglio 2011
Scritto da Vittorio Duregon   
Venerdì 29 Luglio 2011 07:37

 

L'IMPRESA DEI MILLE


GRAN TRAIL DELLA VALDIGNE

MORGEX

Sabato 9 - Domenica 10 Luglio  2011


UN TRAIL DI RIFERIMENTO


TRE PERCORSI

20 – 55 – 100 km


IL GIORNO DI CESARE CLAP

 

 

038 valdigne---


UN TRAIL DI RIFERIMENTO


E' noto che, di fronte alla maestosità del Monte Bianco, non si parano gruppi montuosi di comparabile imponenza.

La Valdigne, il territorio dell'Alta Valle d'Aosta facente capo ai comuni di Courmayeur, Morgex, La Thuile, La Salle e Pré Saint Didier, è caratterizzato da un paesaggio di alti pascoli e verdi valloni, laghetti alpini, vette sui 3000 m. o meno, colli splendidamente affacciati sul Monte Bianco.

032_il_plateu_glaciale_del_rutor_foto_pino_ruisi---Fa eccezione a questo quadro la  zona del Rutor dove il grande ghiacciaio e l'immane cascata del torrente verso La Thuile, ricordano le forze primordiali che sono continuamente in opera nel vicino colosso.

Qui si svolge il Gran Trail della Valdigne, una opportunità per percorrere e conoscere tutto questo in una giornata soltanto. La forza del trail !

Organizzato dai VDA Trailers e dai Courmayeur Trailers, il Valdigne può ormai contare su una macchina organizzativa collaudata e su una attenzione generale a livello regionale e nazionale.

E' uno dei maggiori trail italiani.

 


TRE PERCORSI


L'edizione 2011, svoltasi su tre percorsi di 100, 55, e 20 km, tutti e tre impegnativi, ha toccato il numero record di 1.000 iscritti, e di ben 770 finisher.


100 KM

035_percorso_100_km---

La 100 km, con 5300 D+, è ovviamente la prova più severa. La sua particolarità è che quando cala la notte ci sono stati solo 2-3 arrivi, la maggior parte dei concorrenti è ancora lontana dal traguardo, fino a 30-40 km e anche oltre.

Così gli arrivi si susseguono dalle 20 in poi, fino all'ora limite delle 12 del giorno dopo.

Suggestiva e psicologicamente impegnativa la risalita al buio al Rifugio Deffeyes, con a fianco, non visibili, le rombanti cascate del Rutor .

E' un momento delicato, mancano ancora ben 20 km al rifugio, freddo intenso, solo alimenti liquidi e via su un interminabile su e giù notturno su rocce e pietraia.

Un temporale che ha attraversato la Thuile verso le 22 ha complicato ulteriormente le cose.

014_annemarie_gross_e_cesare_clap---In assenza di Giuliano Cavallo, il vincitore del 2010, e degli altri atleti impegnati con la Nazionale ai Mondiali in Irlanda, alla Partenza i possibili protagonisti sembravano essere Ulrich Gross, vincitore del Tor des Géants del 2010, Fabrizio Roux, secondo al Valdigne del 2010, Stefano Ruzza, giovane emerso quest'anno con ottime vittorie e piazzamenti, Cesare Clap, forte valdostano, terzo al Soglio dietro Cavallo e Fornoni.

Al termine di questa giornata campale ecco dunque l'ordine d'arrivo per le prime posizioni:

Cesare Clap 12h 03', Ulrich Gross 12h 18', Fabrizio Roux 12h 32', Stefano Ruzza 12h 44', Thomas Wagner 13h 05', Enrico Camarda 13h 27', Andrea Vipiana 13h 38'.

Tra le donne trionfo di Annemarie Gross, la grande vincitrice della prima edizione del Tor des Géants, undicesima assoluta con il tempo di 14h 05' 28”. Seconda Francesca Canepa con 15h 18'.


55 KM

036_percorso_55_km---

La 55 vive di uno straordinario colpo di genio dei tracciatori: un 2000 metri di dislivello subito in partenza, da Morgex al Bivacco Pascal, quota 3000 m, con panorami strepitosi sul Monte Bianco e sulla Valle. Per il resto itinerario comune con la 100, con discesa a Courmayeur per la Val Sapin e La Suche, e di lì risalita, sul versante opposto, fino al Colle d'Arp e La Thuile.

Vincitore il giovane svizzero Jules Henri Gabioud in 6h 16' 44”, davanti a Gianluigi Ranieri, Igor Marchetti e Diego Vuillermoz.

016_sonia_glarey_e_jules_gabioud---Tra le donne ennesima prestigiosa vittoria per Sonia Glarey in 7h 40' 18”, davanti a una ottima Marcella Belletti, in 7h 52', al suo debutto su questa distanza.


20  KM


Anche il percorso breve non scherzava. Il Trail introduttivo al Valdigne misurava solo 20 km,  ma sviluppava un D+ di 1.230 m.

Vincitori sono risultati Franco Colle in 1h 51' 27”, e Jessica Gamba in 2h 23' 30”.


014a cesare_clap---IL GIORNO DI CESARE CLAP


La vittoria di Cesare Clap ha suscitato entusiasmo e simpatia nell'ambiente dei runners e in Valle.

Immediatamente tutti hanno pensato che questa sua grande vittoria, forse la prima, rende, e con gli interessi, soddisfazione a Cesare delle amarezze seguite alla prima edizione del grandioso trail Tor des Géants del 2010.

Clap, ingaggiato in un duello per la posizione di primo valdostano, ipotizzò a posteriori che il suo avversario, guida alpina e mediaticamente molto più interessante, avesse goduto di qualche  appoggio esterno. La possibile polemica fu spenta sul nascere proprio per non offuscare il ritorno di immagine in Valle che questo grande evento aveva generato.


GRANDI SPAZI A COSPETTO DEL MONTE BIANCO


La gigantesca presenza del Monte Bianco, tutto il gruppo, dalle Jorasses al Trelatète, fa da sfondo costante ai percorsi del Valdigne e ne esalta l'ampiezza degli spazi attraversati. E' un trail duro per le lunghezze e per i dislivelli importanti.

034_ristoro_a_la_thuile---Riserva alcuni passaggi tecnici, ma complessivamente si svolge su sentieri ben tracciati, piacevoli, spesso aperti su pascoli e radure.

I ristori, suddivisi in liquidi e solidi sono ottimi, così come la segnalazione del tracciato di gara, compresa quella notturna.

Interessante il passaggio a Courmayeur, dove il mondo del trail, circa 700 persone, incontra il mondo dei turisti e della villeggiatura elegante, preso tra normali incombenze e indifferenza.

Numerosi però sono stati anche gli applausi e gli incoraggiamenti.

Non c'è dubbio che questo trail è un evento sentito, importante e che quella locale è una partecipazione di massa.

 

 

 

 

 


 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna