Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

17°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

Monviso Vertical Race - Crissolo 18 giugno 2011
Scritto da Vittorio Duregon   
Martedì 05 Luglio 2011 14:51

NUOVI PROTAGONISTI ALLA
MONVISO VERTICAL RACE

 

MAX DI GIOIA

MARCO MOLETTO

FRANCESCA BELLEZZA

 

Crissolo (CN)  Sabato 18 Giugno 2011

 

 

monviso_vertical_race---

 

 

 

 

UN KM VERTICALE PERFETTO001---

 

 

Da Crissolo, in Valle Po, m 1.318, al Monte Grané 2330 m, 1.000 m di dislivello in soli 4,1 km di sviluppo lineare.

Pendenze molto alte, con tratti anche oltre il 30%, per una gara tecnica, che non va improvvisata.

Un bel bosco di conifere nella parte bassa, prati in quota nella seconda parte. Quasi tutto fuori sentiero, su terreno aperto, prima erboso, poi misto erba e pietre. Ad accompagnare, come orientamento, l'impianto di risalita per lo sci di Crissolo.

010---Tenere un orientamento è importante, perché mancando la traccia del sentiero, diventa molto utile in caso di scarsa visibilità.

007---Quest'anno in particolare la nebbia, nella parte mediana, ha disturbato la salita, nonostante il buon balisaggio, creando incertezza e sicuramente un lieve rallentamento generale.

 

Alla partenza il protagonista del paesaggio non può che essere il Po, a Crissolo già bello impetuoso.

Il Monviso invece fa capolino nella parte alta della gara e a poco a poco cresce, per diventare gigantesco proprio nel  momento in cui arrivati nella cresta dove è posto il Traguardo, si mostra vicinissimo con il suo versante nord-est.

Arrivo quindi trionfale, con un ottimo ricovero-bar aperto ad attendere, con thè caldo e ogni  cosa, i concorrenti.

 

 

 

UN TRITTICO REGIONALE

 

 

Questa gara fa parte di un Campionato Regionale di Vertical race denominato 'Tris colore verticale' costituito da altre due prove : Ceresole Reale il 15 Agosto, Villar San Costanzo (inizio Val Maira, CN)... il 21 Agosto.

 

 

 

026---L'EDIZIONE 2011

 

 

Nonostante il tempo brutto, dato però in miglioramento, ben 95 atleti si sono presentati alla Partenza. Livello ovviamente molto buono, per una gara intensa e particolare come questa.

029---Primo assoluto a tagliare il traguardo MAX DI GIOIA, in 40' netti, che ha preso la corsa in mano sin dall'inizio. Seconda piazza per il giovane MARCO MOLETTO, in 40' 46”, che con un allungo in vista del traguardo ha preceduto di 20” il campione di sempre PAOLO BERT.

Dietro gli specialisti della corsa in montagna dell'area sud ovest piemontese, con qualificati inserimenti dal torinese e dal nord Piemonte.

 

Il record rimane a Max Galliano, con 37' 51”, fatto però su terreno asciutto (e senza nebbia).

 

Tra le donne la giovane e ancora poco nota Francesca Bellezza, in 49' 02”, del Giò Rivera,  precede nettamente Marina Plavan.

 

 

 

031---033---

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NUOVI PROTAGONISTI

 

 

Questa gara ha fatto intravedere futuri nuovi atleti di riferimento.

MAX DI GIOIA è sicuramente ad una delle sue prime vittorie. Lo ha fatto con autorevolezza. In montagna potrebbe sicuramente ripetersi in gare di sola salita.

 

MARCO MOLETTO, del Dragonero, del 1987, dichiara candidamente che è al suo primo anno di corse.

Basta squadrarlo un attimo per capire che è uno di quegli atleti polivalenti che hanno un ottimo potenziale ovunque..

 

FRANCESCA BELLEZZA, del Giò 22 Rivera, del 1980, è praticamente sconosciuta, però si è presa un bel vantaggio sulla Plavan, e questo significa che questa vittoria può non essere episodica.

 

 

 

 

INCONTRI

 

 

030_marco_molett--- copiaMARCO MOLETTO

 

 

Secondo arrivato, pochi ti conoscono… presentati da solo.

 

      Marco Moletto, di Roccavione, vicino a Limone Piemonte,… è il primo anno che corro...

 

Ma dai… e cosa facevi prima ?

 

      Ho sempre fatto un po' di bici, sci alpinismo, cronoscalate, quest'anno mi sono dato alla corsa, cose molto simili, corse in salita, sono abbastanza portato.

 

Questo piazzamento è già qualcosa, e potrai aspirare a vincere presto.

 

      Questo è un ottimo risultato, non pensavo di battere Bert e gli altri.

Devo dire un grazie al mio allenatore Graziano, del Dragonero.

 

Siete uno squadrone, li trovi molti ad esempio.

 

      Certo ! Quest'anno ho iniziato a correre ma mi sono fermato presto a causa di una infiammazione ad una caviglia. Poi ho ripreso con la mountain bike, e questa è la prima gara.

 

Quanti anni hai? Obiettivi?

 

      Sono dell'87, ho 24 anni. Cercherò di completare questo Tris di km verticali.

E poi continuerò con queste gare in salita. Speriamo di migliorare ancora.

 

Ci rivedremo allora. Grazie.

      Grazie a te. Ciao.

 

 

 

SILVIO BERTONE020_silvio_bertone---

 

 

Silvio, un volto nuovo qui a Torino e dintorni, però tu sei qualcuno, sei specializzato nella 100 km, raccontaci qualcosa di questa disciplina. Hai fatto i Mondiali in Nazionale… se non sbaglio.

 

      Abbiamo fatto il Mondiale a Gibilterra nel Novembre dell'anno scorso e adesso spero di andare a fare il prossimo a Bischofen in Olanda, ai primi di Settembre.

Mi sono trasferito da poco in Piemonte, a Torino, ho cambiato i giri di allenamento e gli  amici, ma l'ambiente delle gare è sempre quello .

Per la primavera ho fatto un po’ di gare in montagna, recentemente tipo il Trail del Monte Servin e la Maratona della valle Intrasca, e tanto sci alpinismo nell'inverno.

Tra due settimane ho una cento in Francia, in Borgogna. Quella di oggi è una delle ultime garette veloci per mantenere la gamba.

 

 

009_ paolo_bert---PAOLO BERT

 

 

Paolo, oggi… terzo, come va?

 

      Bene, bene, diciamo che queste cose qua mi piacciono, però adesso faccio già qualche allenamento lungo… e poi correndo tutte le domeniche può succedere che  ci metti trenta secondi di più o di meno…

 

Siamo al dunque per qualche appuntamento importante di piena estate…

 

      Si si, a me piacciono le gare lunghe, le sky race. Domenica andrò a Stava, che  è la prima prova del campionato Italiano Sky race, e poi vedrò come sto, se fare gare più lunghe o un po' meno. Penso che faro la Tre  Rifugi della Val Pellice, vediamo...

 

Ti ringrazio.

 

 

MAX DI GIOIAmarco_moletta_e_max_i_gioia--- copia

 

 

Che significato tecnico ha questa vittoria per te? Stai diventando uno specialista delle vertical ?

 

      Mi piace la montagna, non sono uno specialista. Mi piace correre in salita, tutto; dalla pianura a qualsiasi salita. La discesa no assolutamente. Non specialista, andando forte in pianura fai forte anche la salita, continuo ad alternare.

 

Sei un campione vero.

 

      Seguo i consigli di Abate e De Gasperi: devi allenarti sia in pianura per andare forte che in salita, e alternare sempre.

Ora devo per forza correre in salita perché mi fa male il tendine, per la pianura… aspettiamo l'autunno e soprattutto la Tuttadritta del prossimo anno… (performance di Max, quest'anno, 31' 36” sui 10 km).

 


 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna