Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

18°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

2° Erbaluce Night Trail - Candia 07 - 05 - 2011
Scritto da Vittorio Duregon   
Mercoledì 11 Maggio 2011 19:55

 

Le coppie

ERIC ROSAIRE - DIEGO VUILLERMOZ

MARCELLA BELLETTI - ROBERTO FENAROLI

LARA PAGANONE - ELISA TERRAZZINO

vincono

L'ERBALUCE NIGHT TRAIL 2011

di Candia Canavese - TO

gara a coppie di km 21,440

in semi notturna con partenza alle ore 20

su sterrato, mulattiere e sentieri

con 600 m di dislivello



IL PARCO NATURALE DEL LAGO DI CANDIA 

    

011 foto---

 

 

 

Quando, arrivati al bel borgo di Candia, si esce dalla statale e si imbocca la strada che scende  verso il lago, si avverte immediatamente la sensazione di lasciarsi alle spalle il mondo urbanizzato, i rumori, le case, i capannoni, il traffico, per entrare in una oasi di natura e di tranquillità di rara bellezza.

Giustamente quest'area, una piccola conca di origine glaciale, con uno stupendo lago al centro, è stata messa sotto protezione, con la denominazione di Parco Naturale del Lago di Candia.

008 foto---

022 foto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


In riva al lago, immerse nel verde ci sono alcune strutture che rendono fruibile tanta ricchezza da parte della comunità in modo aperto e ordinato.

Il centro Anthares World offre un notevole complesso di piscine, bar, ristorante, Parco Avventura per i ragazzi, con un ampio parcheggio. Nelle adiacenze troviamo il noto Centro di canottaggio, uno spazio che ora l'amministrazione comunale sta evolvendo verso un utilizzo pubblico, propositivo verso gli sport nella natura.

E' utile ricordare che proprio qui si svolge in Primavera un'altro evento importante nel genere: la Gran Fondo 50 km dell'Erbaluce, per mountain bike.


L'ERBALUCE NIGHT TRAIL

Un trail romantico

 

001 mappa_1---


L'associazione Sportiva CO2 è l'organizzatore tecnico della manifestazione, il riferimento, in particolare, è Ivano Ciampi.

Molto visibile però il compatto fronte a sostegno dell'iniziativa costituito dai Presidenti della Comunità collinare, del Parco Naturale e dal Sindaco di Candia in prima persona.

Siamo alla seconda edizione, e già da adesso il numero dei partecipanti è ragguardevole.

Almeno 500 persone, provenienti dal Canavese e dal Piemonte e dalla Valle d'Aosta, hanno potuto rendersi conto rapidamente e concretamente della bellezza del territorio di Candia.

La gara è in semi notturna, concepita per assaporare la dolcezza romantica del luogo.

Partenza quindi alle 20, con la luce diurna, ma con pile frontali e fiaccole che si accendono poco prima di metà gara.

Il percorso presenta un dislivello totale di circa 600 m, e si svolge praticamente tutto su mulattiere, carraie e sentieri.

Nel dopo gara la festa continua al Centro Anthares, con la cena collettiva e le premiazioni.


I VINCITORI    

027 diego_vuillermoz_e_erik_rosaire---

La performance della prima coppia maschile è ragguardevole.

Erik Rosaire e Diego Vuillermoz, valdostani, compiono i 21,440 km in 1h 30' 34”.

Sono scesi per vincere. Diego, che appariva concentrato e determinato allo striscione di partenza, ha guidato la coppia verso un bel successo su una distanza  inusuale per Erik, il quale dal canto suo ha fatto vedere il tipico talento del campioncino.

A secondo posto i vincitori della 1^ edizione Alfonso Bracco-Vittorio Grieco in 1h 41' 14”. Terzi Fabrizio Attardi e Igor Ricci in 1h 41' 41”.

Tra le donne successo di Lara Paganone ed Elisa Terrazzino in 1h 52' 48” su Jenni Garda e Yvonne Kuszell in 1h 55' . Al terzo posto Paola Borio e Marta Benzi in 2h 12' 58” .

Nelle coppie miste bel successo della coppia Marcella Belletti-Roberto Fenaroli in 1h 52' 44”, seconda Maria Luisa Riva con Alessandro Gillio in 1h 53' 45”, al terzo posto exploit di Ezio Leonino con Iva Borgesio con il gran tempo di 1h 55'35” .


INCONTRI

Ivano Ciampi e Maurilio De Andrea, Organizzatori       

 

131 ivan_ciampi---      Facciamo queste cose, l'MTB e il TRAIL, con passione perché ci piace molto questo posto: troviamo che questo sia un posto vocato per gli sport all'aria aperta e in particolare, la mountain bike  e i trail, qui trovano uno spazio dove davvero hanno il massimo in termini di qualità della natura, ambiente incontaminato e spazi che puoi aggredire facilmente con divertimento. E poi anche con la sensazione di un ambiente speciale. Qui siamo sulla porzione sud dell'Anfiteatro morenico di Ivrea e quando arrivi sulle colline te ne rendi conto, riesci a vedere tutto il catino, i laghi ecc. E' un'area  con un territorio bellissimo.

Ci sono anche delle eccellenti strutture di partenza e appoggio… qui sembra un club esclusivo, prato inglese a bordo lago, bar, ristorante, parcheggio,… e invece è un luogo pubblico, a quanto pare...

      Si, questa è la base della Società Canottieri che è stata ripensata dalla nuova amministrazione con una gestione, un ristorante, e la possibilità che oltre al canottaggio si possa fare per i ragazzini l'Estate ragazzi e per i nostri sport, Mtb, Trail e il Triatlon si possa avere una sede privilegiata da cui partire con le varie gare.

132 maurilio_de_andrea---E come è nata questa idea della notturna?

      Volevamo fare qualcosa per valorizzare il lago di notte perché noi che conosciamo la zona sappiamo che di notte, specie se c'è la luna, qui è bellissimo e volevamo proporre una avventura in questo ambiente .

E la notte ha fatto sì che abbiamo scelto di far correre le persone in due, perché di notte se sei da solo magari ti perdi di coraggio, non ce la fai, in due ci si aiuta, si vive un'esperienza insieme,… e poi comunque la distanza di una mezza maratona non è cosa semplice, da tutti i giorni.

Buona caratura dei vincitori, partecipanti raddoppiati anche più… direi che l'Erbaluce Night Trail è decollato.

      Si certo… siamo contenti, il ritorno più bello è intervistare i partecipanti e sentire che sono rimasti  entusiasti per la qualità del contesto e dell'organizzazione… si sono trovati bene.


Eric Rosaire      


Un giovane vincitore (in coppia con Vuillermoz), ben conosciuto in Valle d'Aosta.

Meno fuori Valle.  Vuoi presentarti tu?

      Mi chiamo Eric Rosaire, abito a Quart, ho 29 anni, ho vinto diverse gare in Valle d'Aosta, tutte gare corte, 10 km, 6 km, campestri in inverno, non faccio gare lunghe. Corse in montagna anche, però  sempre cose corte…

028 erik_rosaire---Questa è la prima volta che vado con lui (Vuillermoz) e che allungo così,... lui va più per le lunghe. Comunque sono riuscito a tenere bene, sono molto contento per questa vittoria. Soprattutto una bella gara, un bel percorso, organizzata bene.

Che programmi hai?

      Il mio programma prevede che tornerò alle corte. Farò con la  mia squadra, che è il Pont Saint Martin, il Campionato Italiano a staffetta ad Arco, poi le gare del Campionato Valdostano

Non vuoi tentare... che so… la Ivrea-Mombarone?

      Non credo, magari a Settembre farò il Collon Trek.

Cos'è? Parli del Colle Collon?

     (interviene Vuillermoz) Proprio così. E' una gara a coppie da Valpelline alla Svizzera, 21 km, dislivello 1600 m, passando per il colle Collon, sarà lo stesso giorno della Becca di Nona.

Interessante. Grazie per l'informazione.

Tornando a noi, c'è un campionato valdostano, una gara circa alla settimana,

ho sentito che si chiama Martze à pià, e tu l'hai vinto nel 2010 e sei quindi il campione in carica.

      Si, è cosi.

Grazie

027a diego_vuillermoz---

Diego Vuillermoz    

   

Diego,un'altra bella vittoria, complimenti… tu invece sei un fondista…

      Si, mi sono iscritto al Trail della Valdigne e alla Royal Ultra Sky marathon, e così il Luglio è sistemato. Sto allungando le distanze e verificando il recupero, chissà che non mi senta  pronto per l'anno prossimo per il Tor des Géants. Ci sto facendo un pensiero.

E Giugno?

      Gli Europei di Sky running a Poschiavo. Altre gare che penso di fare sono la Canazei e la Stava in Val di Fiemme.

Grazie.


Marcella Belletti

“Oggi ho arrampicato, domani proverò un 7c+”      


Marcella, adesso che ti vedo, mi fai ricordare che c'è stato il caso della Ivrea – Mombarone dell'anno scorso.

      Si, con la Perico. Riconosco che lei ha gestito in testa tutta la gara, una cosa che si sa è molto stressante, poi io l'ho superata dal Rifugio e da lì manca pochissimo e ho dato tutto. E lei anche. Pensavo di aver vinto. Lei però sul traguardo si è lanciata ancora.

Al momento della classifica hanno dato me come vincitrice, però dopo un mese siamo state riclassificate, a pari merito.  Credo sia giusto così.

Le gare vanno vissute con serenità.

Questa sera sono venuta qua, ho fatto la gara col mio socio, gli ho tirato il collo (sorride), è Roberto Fenaroli, e siamo arrivati primi come coppia mista.

042 marcella_belletti_e_roberto_fenaroli_2---Di dove sei ?

      Di Pollone.

Biella...

      Mmhh, sottolineo di Pollone (sorride), del 'giro' di Pollone, sportivamente siamo abbastanza 'cattivi', c'è un gruppo allargato di gente che fa sci alpinismo, corse in montagna, roccia, ci alleniamo molto insieme e siamo un gruppo forte.

Hai vinto altre gare?

      Ho vinto la Biella Monte Camino per due anni di fila, ho il record con 2 h e 38', sono arrivata 15^ assoluta, è una gara stupenda. Le mie gare preferite sono la salita, sola salita.

Adesso mi sto portando un po' più sul lungo, gare come questa veloci e nervose, io sono molto leggera, mi trovo a mio agio.

Mi è sembrato di vederti alla Becca di Nona. Però non sapevo chi eri.

      La Becca di Nona è una gara bellissima, l'anno scorso l'ho fatta un po' male perchè sono partita poco concentrata…

Per quello che eri poco davanti a me…

      Poi mi sono ripresa e sono arrivata quarta, contenta, perché è una gara molto dura.

La salita è proprio il mio pane.

Bene allora ti vedremo tra poco alla Biella-Monte Camino…

      Si di sicuro, poi c'è la Monte Rosa Sky race, la Oasi Zegna, che è una gara molto bella, l'anno scorso l'ho fatta con  Cecilia Mora... poi non si può fare una gara tutti i sabati, queste mi piacciono perché poi c'è la festa,… io sono festaiola.

Non  sei per i trail lunghi.

      Mah, mi sono iscritta al Valdigne, la 55 km, però non è il mio terreno, preferisco stare sotto i 30, fino lì mi diverto, poi accuso un po'.

Anche perché non sono abituata a partire piano, ho uno spirito più da competizione classica.

E poi comunque se non corro… scalo.

'Scali' ? Ah ok...fai roccia.

      Si scalo di tutto, moltissimo, alpinismo classico, mezza montagna, falesia… dappertutto, Francia, Svizzera, Spagna, Italia, vacanze, Dolomiti…

Anche oggi ho arrampicato, domani proverò un 7c+.

Ti farei parlare senza limiti di questo, lo faremo un'altra volta, d'accordo?

      Ok

Grazie.

 


 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna