Banner
Banner
Torino
Gio

31°C
Ven

33°C
Sab

31°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

CRONOSCALATA AL MONTE S.GIORGIO/ 10 Maggio 2017 / VERTICAL SUNSETS LA SPORTIVA
Scritto da Vittorio Duregon   
Giovedì 11 Maggio 2017 19:47

  LA SPORTIVA

TRAMONTI VERTICALI

 

CRONOSCALATA AL

MONTE S.GIORGIO



Piossasco To            10 Maggio 2017

2.950 m            460m  D+

 

 

NOVE CRONOSCALATE AL TRAMONTO

Numeri in progressione geometrica quelli del circuito LA SPORTIVA VERTICAL SUNSETS,

www.verticalsunsets.it

quello dei vertical serali con le partenze alle 19.30 e le suggestive premiazioni alla luce dei lampioni .Nel 2015 gli eventi erano tre, nel 2016 erano sei, quest'anno sono nove.

E anche la partecipazione si annuncia in netta crescita.

monte s giorgio 1 copia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledì 10 Maggio si è svolta la 4° Cronoscalata al Monte S.Giorgio, in Piossasco,

con la bellezza di 270 iscritti.  Al via però si sono presentati in 240  a causa di un peggioramento delle condizioni climatiche, peraltro più annunciato che reale.

 

Il bacino di provenienza eraquello classico della corsa in montagna nelle aree a sud di Torino: Val Sangone e Susa, Pinerolese e Cumiana, Val Chisone, Val Pellice e Infernotto,Saluzzese.

 

 

602

 

 

 

 

 

Svolgimento regolare  con inizio delle partenze individuali alle 19.30, poi proseguite con intervallo di 10”  tra un concorrente e l'altro, fino alle 20.20.

 

 

640

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una volta tagliato il traguardo in vetta al Monte S.Giorgio i concorrenti sono scesi rapidamente per la via di salita, e solo per qualcuno degli ultimi c'è stata per qualche minuto la necessità di accendere una frontale, per chi eventualmente se la fosse portata.

 

 

 

 

 

 

 

 

655

 

 

 

 

 

Premiazioni rapide, ma soprattutto molto semplici: primi cinque uomini, prime tre donne.

 

 

 

 

 

Non erano ancora le 22 ed era già tutto finito.

 

 

 

 

 

 

C'è senza dubbio anche una crescita qualitativa del Circuito.

 

653

 

 

 

 

 

 

Troviamo, come già nel 2016,  sul podio nomi nuovi e molto giovani, come Simone Eydallin, Andrea Rostan, Giovanni Bosio,Manuel Bortolas a fianco di nomi affermati come Francesca Bellezza e Martina Chialvo.

 

 

 

 

 

 

 

595

 

 

 

Per Paolo Bert invece,classificatosi al 2° posto e  reduce dalla grande vittoria in Lombardia alla Trentapassi Sky Race, sarebbe superfluo avere qui ennesimi apprezzamenti per questo risultato , che sicuramente non sarebbero degni della sua grandezza.

 

 

 

 

Non basterà qualche aggettivo altisonante in questa e nelle future gare del Sunsets Vertical.

 Ci auguriamo però di rendergli onore in modo adeguato in questo sito in un prossimo futuro.

 

 

 

 

Podio maschile

1°   Simone Eydallin   G.S. Des Amis  16.27"

2°   Paolo Bert           Podistica Valle Infernotto   16.43"

3°   Andrea Rostan   Atletica Saluzzo    16.45"

4°   Giovanni Bosio    G.S. Des Amis   17.27

5°   Manuel Bortolas   Podistica Torino   17.55"

 

Podio Femminile

1°   Francesca Bellezza  Valsusa Running Team   20.14"

2°   Martina Chialvo  Podistica Valle Varaita  21.42"

3°  Stella Riva   Atletica Susa  23.12"

 

 

 

CLASSIFICA ASSOLUTA

 

 

 

Il MONTE SAN GIORGIO

 

Il Monte San Giorgio 837 m è l'ultima propaggine del crinale che separa la Val Sangone dalla Valle della Chisola (Cumiana) e Pinerolese.

E' un panoramico balcone a 360° , sulle vicine Val Sangone e Collina Morenica di Rivoli, Collina di Torino, Pianura di Torino sino alle Langhe, Monviso.

 

Il percorso parte da Piazza San Vito, di fronte alla Chiesa di San Vito, nel bellissimo Borgo Medioevale, cuore originario di Piossasco.

Dopo un centinaio di m di asfalto, diventa subito un erto sentiero. E' l'antica direttissima al Monte sull'arido versante sud, ormai seconda  alla comoda e ombrosa forestale sul versante nord da S.Valeriano.

Il terreno è decisamente ripido e roccioso, poco favorevole, simile a quello della normale del Musinè.

Comunque la fatica dura poco. La via , si svolge nel bosco, ma segue fedelmente un costone roccioso rettilineo orientato a sud-ovest , e in breve consegna ai prati sommitali, aerei e panoramici.

Sulla tondeggiante cima ci aspetta sempre l'antica cappella romanica di San Giorgio,del XI° secolo, in eccellenti condizioni di restauro.

 

DAVID BERTRAND E IL GRANDE INCENDIO DEL 1999

 

Un grosso tronco caduto di traverso sul sentiero mi ha fatto pensare al grande incendio che il 6 Febbraio del 1999 distrusse questo bosco.Fu una giornata drammatica, con il fuoco che, scoppiato in più punti e trascinato da un vento impetuoso, minacciava direttamente l'abitato di Cumiana. Tutte le organizzazioni di volontari dei comuni limitrofi accorsero in aiuto ma si poté fare poco se non mettere in sicurezza la popolazione.

In questa lotta molto pericolosa, quando il fuoco fece letteralmente esplodere la pineta sul lato nord del Monte San Giorgio, perse la vita il volontario dell'A.I.B. David Bertrand, ventiduenne di Roletto di Pinerolo.

 

sentiero-david-bertrand-2-728

 

 

Il 16 Aprile 1999 il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro lo insignì con la Medaglia d'Oro al Valor Civile.

 

 

 

A lui è dedicato l'omonimo sentiero di 30 km che, percorrendo un crinale di colline e montagne, congiunge Roletto , il luogo in cui è vissuto, con Piossasco, il luogo in cui ha trovato la morte.

 

 

 

 

 

 

 

PHOTOGALLERY

 

 

 

 

 

.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna