Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

18°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

ROYAL ULTRASKY MARATHON 4 AGOSTO 2013/ ROYAL E ROC PRENDONO IL VOLO
Scritto da Vittorio Duregon   
Lunedì 26 Agosto 2013 22:54

 

LA SKY MARATHON

NEL

PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO

4 AGOSTO 2013

 

ROYAL
ULTRA SKY MARATHON

Km 52 D+ 4000

Quinta edizione

 

ROC

Km 31 D+ 31

Seconda edizione

 

 

 

 

LA ROYAL PRENDE IL VOLO

028

 

 

Dai trenta partecipanti della prima edizione nel 2008 ai 400 di quella di quest'anno.

Sta in queste cifre la crescita esponenziale della Royal, stupefacente se si  considerano i dati oggettivi  di  questa sky marathon:

54 km , 4.000 D+,quota media tra 2.000 e 3.000 m .  

Eppure Stefano Roletti ha fatto crescere la sua creatura come una bella Cenerentola fuori dai circuiti mediatici:

riviste,siti,personaggi di trail e sky running,

in questi anni  in tumultuosa crescita.


E' stato il passaparola, e la tenuta organizzativa delle prime edizioni a creare  la fascinazione attuale per il visionario progetto iniziale di una unica,lunga cavalcata sul versante piemontese del  gruppo del Gran Paradiso.

 

DA SCALATA IMPOSSIBILE A PASEGGIATA PER SIGNORINE !?

089

 

Con questa iperbole Albert Frederik Mummery, padre dell'alpinismo  sportivo, scherzava sul fatto che la sua prima ascensione al Grépon,una impresa difficilissima per i tempi,

in pochi  anni fosse diventata  una  via  molto  ripetuta.  

Sulle misure delle 'sky marathon' altre  eccellenti realtà sono emerse in questi anni con caratteristiche tecniche simili alla Royal, basti pensare per il nord ovest agli splendidi trail di montagna e natura selvaggia come la Tre Rifugi della Val Pellice, il Trail dell'Oasi Zegna,il Terracquacielo in bassa Valle Ossola.  

Anche il popolo del trail è  cresciuto in numerosità ed audacia, e trova ora 'duro ma anche  corribile' un percorso che qualche anno fa veniva considerato altamente tecnico.  


136

 

L'abbinamento con il Kima, un posizionamento eloquente, cercato da Roletti, suggerisce per la Royal un destino di gara al top come difficoltà tecniche e qualità ambientale.  


E' quindi  possibile aspettarsi che Stefano Roletti si inventi per le prossime edizioni ancora una volta qualche innovazione di rifinitura per qualifiicare  ulteriormente  la  sua creatura.


Per ora, l'edizione 2013,consolida l'ottima novità  di  portare il traguardo  nel cuore di  Ceresole Reale, al Rifugio Mila, in riva la lago, luogo quanto mai evocativo di tante e tante stagioni vissute nel Parco, e consentendo così anche un diretto e caldo  contatto tra concorrenti, partecipanti tutti, e la folla dei visitatori di giornata.

 

MAURIZIO FENAROLI

225

 

Maurizio Fenaroli nell'edizione 2011, l'ultima, aveva condotto  la  gara in testa, ma  si era fatto sfuggire una vittoria quasi certa per un errore  di  percorso nel Vallone del Carro.

Quest'anno si era  ripresentato come favorito però la concorrenza  di  top runners era  decisamente  più allargata.

Ha condotto una gara di attesa, prendendo in mano le redini solo all'ultimo terzo di gara. "E' stata più dura del previsto .. a vincere" .


Per  lui un eccellente risultato un mese dopo  aver  vinto  il Trail dell'Oasi Zegna.

 

 

 

 

 

EMANUELA BRIZIO E RAFFAELLA MIRAVALLE

178

 

Dopo quattro edizioni vinte in modo leggendario si è interrotto il regno sulla Royal di Raffaella Miravalle, la guardiaparco volante.


Doveva succedere prima o poi e la vittoria  va a Emanuela Brizio,sua compagna in squadra  Valetudo Rosa e il concorrente  in assoluto più prestigioso tra i partecipanti

di Royal e Roc.

Pur senza impegnarsi a fondo nel serrato calendario delle gare internazionali Manuela continua da essere tra le più competitive al mondo.


197

 

 

 

 

 

Inoltre, per una volta Raffaella ha incontrato una giornata negativa e non ha potuto  dare battaglia come avrebbe potuto, pur arrivando tranquillamente seconda.

 

 

 

 

 

 

 

 


ALFONSO BRACCO,BIS  ALLA ROC

ANDREA BASOLO A PARI MERITO

LISA BORZANI prima tra le donne

054 copia

 

Alfonso Bracco  si  riconferma  vincitore  sulla distanza breve della ROC, sky race più breve, corsa in contemporanea sul medesimo tracciato della Royal.

Con l'Arrivo  posto al Rifugio Mila,la Roc si  allunga un pò,raggiungendo la  distanza ragguardevole  di  32  km.


Primo a pari merito  l'amico e compagno di  allenamenti, protagonista e organizzatore dello sport in Valle dell'Orco, Andrea Basolo.


Lisa Borzani, in ferie, praticamente  di passaggio,  ha fatto una presenza di curiosità, dopo decine di  km corse il giorno prima in tutt'altra regione.

E così, con semplicità, è riuscita a regalarsi  una vittoria ulteriore,  che  la  dice  lunga  sulla sua classe.

 

 

 

 

 

INCONTRI


EMANUELA BRIZIO

Prima arrivata alla Royal

 

429 copia

 

Emanuela, hai spaziato in tutto il mondo, hai visto tutte le migliori gare, la prima cosa che ti chiedo come hai trovato

la Royal.

E' una bellissima gara, dura come deve essere una ultra sky marathon, un paesaggio favoloso,

con le sue parti tecniche, e quelle da prendere con più relax,

e lunga..molto lunga.

Come va la stagione, ho visto che hai fatto alcune prestazioni veramente eccezionali,continui ad essere tra le prime al mondo, anche se forse non concorri più per la prima in assoluto.

266

 

I tempi della prima al mondo sono passati, insieme all'età, è la vita di ciscuno.

Io mi sento abbastanza appagata da quello che ho fatto, ho raggiunto molti obiettivi .

Quest'ano non ho obiettivi di prefissati, mi alleno, faccio le gare che mi piacciono e vediamocosa ne viene fuori.

 

Mi sto scoprendo ancora abbastanza competitiva anche se ammetto di non essere più l'atleta di qualche anno fa, che si allenava sette giorni su sette, col cardiofrequenzimetro..ecc

 

 

E che stabiliva tempi che non sono ancora stati superati..

Il lavoro paga sempre. Se ne fai un po' meno  come io adesso, la differenza viene fuori.

Comunque vedo che i risultati vengono ancora e continuo a divertirmi, che è la cosa

principale.

 

CLEMENTE BERLINGHIERI

Secondo arrivato alla Royal

 

063Di dove sei?

Di Pieve d'Intelvi, ai piedi della Presolana, Bergamo.

Sono stato soddisfatto del secondo posto e che sono arrivato tutto intero.

La gara è bella , lunga,  ma molto veloce; ci sono traversoni dove se hai le gambe per tirare puoi guadagnare tanto.

Oggi era anche una giornata perfetta. Ottima anche l'organizzazione dei ristori.


Non ero mai venuto su queste bellissime montagne.

L'anno scorso ho fatto il Kima ed ero arrivato tredicesimo, tieni conto che l'anno scorso era praticamente un Campionato mondiale.

 

 

431

 

La Combinata Kima-Royal andrà al mio compagno di squadra Claudio Garnier, che al Kima era arrivato decimo e qui terzo.


Se devo confrontare le due gare rilevo che il Kima è molto più tecnico, con i trenta km centrali molto tecnici.


Il Kima penso che sia unico.

 

 

 

 

 

 

 

 

SILVANO FEDEL

 

438 copiaCerchiamo Silvano Fedel tra la folla del Traguardo, una occasione unica per incontrare questo schivo campione.

Silvano, è una gradita sorpresa vederti qui, lontano dal tuo Trentino. Inoltre nell'ultimo anno ti si è sentito poco.

Due miei compagni sono venuti due anni fa, e avevano detto che era una gara stupenda e 

hanno proposto portarci   il nostro gruppo, il Trentino Triathlon. Sono bastate quelle parole

e siamo venuti in quindici. Hanno fatto bene a consigliarla, è una gara bellissima.

 

 

Hai una fama tutta tua di fortissimo, però ultimamente hai corso poco...

E' più di un anno che non giro bene, ho problemi di alimentazione in corsa,però oggi è andato tutto bene. Finalmente!

 

 

ALFONSO BRACCO

Primo alla ROC

448 copia

 

 

 

 

Come mai con Andrea Basolo avete scelto di vincere la Roc a pari merito?

 

Siamo amici, ci alleniamo sempre insieme, abbiamo cercato questa soluzione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DANIELE VOTTERO

 

064

 

 

Daniele,sapevo che avresti fatto una grande gara, ma ti si vede molto raramente,bisogna conoscerti e basta..

 

 


Fino ad un po' di tempo fa facevo più gare,il 2010 è stato l'anno top, ho gareggiato molto con anche bei risulati, ultimamente mi sono dedicato più alla montagna, gite, arrampicate..

 

 

Un allenamento di base ce l'ho sempre, ma faccio solo le gare che mi piacciono veramente.

 

398

 

Siamo un mondo allargato..e c'è sempre dietro l'angolo qualcuno forte che non ti aspetti,come te,con la sua storia..

Tu l'anno scorso hai fatto il Kima, sei andato benissimo, sedicesimo, il migliore degli occidentali dopo Claudio Garnier. Ora che  hai le due gare molto fresche, puoi fare un confronto?

 

Come percorso il Kima mi è   piaciuto di più, mi piacciorno percorsi molto tecnici, anche con corde fisse, molto alpinistici, e anche la successione dei colli ha un valore molto estetico.

Come ambiente i due percorsi sono entrambi belli , qui siamo sul versante sud del Gran Paradiso, uno dei posti più belli del nord ovest, al Kima siamo sul sentiero Roma uno dei posti più belli delle Alpi Centrali.


254

 

Per secondo me la Royal potrebbe anche diventare come il Kima, con qualche   modifica,che ho anche proposto a Stefano (Roletti) , sempre che siano fattibili :


la prima dal Gran Piano inserire il Colle della Torre per scendere al Bivacco Giraudo e riprendere dal Colle della Porta,sempre che sia concretamente fattibile ,


e la seconda , dopo il Colle della Terra scendere eventualmente verso Ceresole sul Sentiero Videsott e poi riprendere l'ascesa al Jervis.

 

 

 

 

354

 

Il Colle della Torre  verso il Giraudo è molto facile, però temo che sia troppo ripido sul versante di Ciamosseretto,

forse non è più nevoso o ghiacciato come una volta ma anche se attrezzato sarebbe pericoloso per le scariche.

Bisognerebbe verificare..

La seconda modifica invece tocca il problema della discesa dall'Alpe Bastalon, la parte meno felice della Royal. Comunque Roletti non è uno che si tira indietro per i cambiamenti.

Io penserei anche  su  un allungamento.. per una Ultra Royal,

 

Ti ringrazio,e non ti voglio certo chiedere cosa farai a breve,  

congratulazioni per il bellissimo piazzamento.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna