Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

18°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

TRAIL DEI GORREI /46 K SU STERRATE E MULATTIERE TRA PIEMONTE E LIGURIA/ 14 APRILE 2013 / PONZONE AL
Scritto da Diego Leandro Dal Cin   
Venerdì 03 Maggio 2013 19:33

6° TRAIL DEL BRIC DEI GORREI

Moretti di Ponzone  AL

14/APRILE/2013


46Km 2500D+

24Km 1000D+


Testo Diego Leandro Dal Cin

Foto Donatella Vair

 


dscf2926Una delle cose che apprezzo di più del Trail running è che mi permette di scoprire angoli di Italia sempre nuovi.

Ponzone, località Moretti, come recita la didascalia del volantino, è uno di questi. Arrivo passando da Ovada.

Lasciata l’autostrada, una ripida strada ci porta in meno di un’ora a destino.

Si intuisce subito che se si desiderasse fare vita mondana o shopping, sarebbe meglio indirizzarsi verso altre latitudini, ma noi siamo qui per correre un trail e ciò che conta è la natura.

 


dscf2934Il paesaggio è splendido, la vista scorre dalle Alpi alla pianura. Già mi pregusto la giornata di domani.

Temevo che le piogge torrenziali dei giorni passati avessero in qualche modo compromesso il fondo, invece questi Appennini sono molto diversi da quelli dove abitualmente corro.

Qui il terreno è più pietroso e con grande capacità di drenare l’acqua.

E’ passato quasi un anno dall’ultima gara disputata, sono venuto per testarmi sulla distanza e ora 46km con 2500D+ mi creano qualche pensiero.


dscf2939

 

 

Il cielo terso, il vociare e le risa dei partecipanti stemperano la tensione. Il percorso si rivelerà molto corribile, e la veloce partenza in discesa mieterà più di una vittima.Gli incauti che hanno osato troppo in questi primi km inevitabilmente pagheranno più tardi l’azzardo.

La prima parte è caratterizzata da lunghi saliscendi mai troppo duri, tanto che credo i “primi” possano correrla senza problemi. Le vallate si susseguono lasciando intuire l’antica origine geologica di questi luoghi.

 

 

dscf2962

 

Spettacolari gli attraversamenti sulle creste. In lontananza cascate e torrenti disegnano il territorio: difficile non distogliere lo sguardo dal terreno, anche a rischio di qualche inciampo.

Le rocce scure con radi bassi pini piegati dal vento sembrano appartenere a luoghi più lontani ed esotici.

Dopo una ventina di km i due tragitti si dividono. Mi sento bene, tanto che nemmeno per un attimo ho la tentazione di imboccare la strada più corta.

 


dscf2964

 

 

Dal bivio il percorso si fa più difficile: le ampie carraie lasciano spazio a stretti sentieri in mezza costa.

Si intuisce la natura di questi passaggi, fatti apposta per rimanere sempre defilati e mai troppo in vista, retaggio di altri tempi, di brigantaggio, contrabbando ma anche di guerra.

Il tratto più duro arriva dopo 34km di gara, una aspra salita di 4km ci porterà dal punto più basso a quello più alto del percorso. Il primo vero sole di questa stagione complica ulteriormente l’ascesa.

 

dscf3030Ormai l’arrivo è nell’aria, il tempo che mi ero prefissato è abbondantemente rispettato, per cui non mi accanisco più di tanto e penso solamente di concludere la gara nel miglior modo possibile. L’arrivo in salita è degna conclusione di questo trail, a piena conferma del titolo della brochure: “bello tosto”!

 


Buone Corse

 


Diego Leandro Dal Cin

 

 

 

K46

Fornoni Daniele 4.24.28 Record del trail

Canetta Filippo 4.37.42

Pozza Fabio 4.52.58

 

Bertasa Cinzia 5.10.46

Albanese Stefania 5.29.25

Morbelli Simona 5.52.29

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna