Banner
Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

17°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

24 ORE SUL MUSINE' - 10 ASCENSIONI PER CUORI DA SPORTIVI
Scritto da Vittorio Duregon   
Domenica 01 Luglio 2012 19:14

 

CUORI DA SPORTIVI

nella

SFIDA AL MUSINE'

 

24 0re

D+ 760 m

10 giri 7.600 D+

Caselette To

Sabato 15 - Domenica 16 Giugno 2012

 

 

 

Una edizione zero tra amici

 

Il negozio Cuore da Sportivo, in collaborazione con North Face, ha organizzato una 24 ORE SUL MONTE MUSINE' ad uso della propria squadra e di vari amici attivati con il passaparola. Non una competizione,ma un allenamento comune, dove la sfida di ciascuno era soprattutto con se stesso e con il Musinè.  

002_domenica_h_7_30__la_partenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quante volte consecutivamente si può riuscire a salire sul  Musine?

 Chissà quante sfide e scommesse,quante imprese,avventure,emozioni, quanta vita, prima

delle nostre modeste performances, si è svolta sulle sue pendici.

Alle ore 20 di Sabato 15 Giugno, partenza collettiva, camminando insieme, e poi via via ognuno con il suo passo,ognuno in gara con se stesso.

012_raffaella_scotto_busato__e_patrizia_guarnieri

 

 

 

 

E' iniziato così il carosello tra base e vetta, sulla via classica di ascesa, quella che passa dal Santuario di San Abaco.


 


Il termine era alle 20 del giorno dopo. Le ore della notte e del primo mattino sono state le più favorevoli per creare un buon bottino di ascensioni.

 

 


021

 

 

Nella tarda mattinata e nel pomeriggio il gran caldo, fino a 34 gradi, ha reso quasi impossibile proseguire in uno sforzo che si faceva via via più proibitivo.

 

 


25 i partecipanti complessivi, tra  partenti della prima  ora e aggregati della  Domenica,  anche  solo per  una  salita.

 

 

 

 

 

 

025_due_parole_tra_chi_sale_e_chi_scende

 

 

Francesco Zucconi è risultato il più forte,forse anche  il più motivato,  totalizzando 10 ascensioni.

Francesco ritorna protagonista in una prova sportiva dopo il lungo stop seguito all'incidente occorsogli mentre si allenava per il Mezzalama del 2011.

 

 

 

 

 

 

032_mauro_saroglia___francesco_zucconi

 

 

 

Mauro Saroglia, che si è fatto coinvolgere in questa avventura dall'amico Zucconi,

ha totalizzato 9 ascensioni. Alla fine, amichevolmente, non è ripartito. Di farne una decima non ne aveva proprio voglia.

Mauro ha tenuto fede alla sua reputazione  di top trailer, con all'attivo numerose partecipazioni e buoni piazzamenti all'UTMB ,al Tor des Géants,e altri grandi trail.

 

Bruno Perino, di Usseglio, proviene dallo sci alpinismo. Ha stupito raggiungendo anche lui 9 ascensioni, con una micidiale ultima ascesa, in 50', alle 18 di Domenica.

 

 

Prezioso l'apporto organizzativo di North Face e di Alfredo Bianchi,

organizzatore della Valdellatorre Sky Marathon.

 

CLASSIFICA FINALE

FRANCESCO ZUCCONI  10, BRUNO PERINO  9, MAURO SAROGLIA 9,ALEX PERAUDO 8,

DEMIS BRENTANO 8,FRANCO RE FIORENTIN 7, STEFANO STOLA 6 ,ANTONIO AUDO 6,

RAFFAELLA SCOTTO BUSATO 5, SILVIO ARZENTON 5,PATRIZIA GUARNIERI 5,RENATO BRUNO 4,CLAUDIO MAFFIODO 4,FERNANDO RE FIORENTIN 4,ROBERTO ALBREGARD 4,

LUIGI ALBREGARD 3, VITTORIO DUREGON 3, CARLO ALBERTO CIMENTI 2,FRANCO

OLIVIERI 2,DANIELE FORNONI 2,ALESSANDRO FARISANO 1,MARCO CORBEDDU 1,

MARCO GILLI 1,ALBERTO FREQUE 1,ELEONORA DUREGON 1,FABIO POZZA1 .

 

INCONTRI

 

022FRANCESCO ZUCCONI

Francesco.. tu hai inventato questa manifestazione, ce la vuoi descrivere?

 

Il Musinè è una montagna un po' particolare, nel senso che chiunque va su, prende il tempo, c'è chi lo fa tutti i giorni, chi ha fatto dei voti, chi lo fa a dorso nudo, oggi c'era uno che lo faceva scalzo. C'è già una gara salita-discesa.

A me è  venuto in mente di fare una 24 ore no stop per vedere in quante volte consecutivamente si riusciva a fare.

 


028_in_vettaInizialmente avevo pensato quindici, poi per come sai ultimamente non mi sono potuto allenare molto e ho ridotto a dieci, e alla fine, dieci volte ce l'ho fatta.

 

Sono 7.600 m di dislivello, per una gradinata che ti spacca le gambe, quasi più la discesa della salita. Se corri forte la discesa qui comprometti la risalita, durissima, devi guardare sempre come metti i piedi, fare attenzione .

E' stato bellissimo e necessario  andare di notte, perché con la giornata calda che c'era oggi non si poteva fare diversamente. Di notte ne abbiamo fatte praticamente sette e solo quattro di giorno.


025_due_parole_tra_chi_sale_e_chi_scende

 

Oggi era caldissimo, era impossibile, un po' la stanchezza ... e un po' tutto, girare oggi era proibitivo.

Le prime le abbiamo fatte sotto l'ora e mezza. Io non  ho dormito di notte.

Ho riposato il pomeriggio della Domenica, dalle 3 alle 4.40 .

 

Questo era un numero zero. Come ci si prepara per una gara così ? Parliamo per un atleta medio.

Deve arrivare fare almeno cinque volte il Musinè su e giù,  secondo me. Prima una volta, poi due volte ecc.

 


020Io l'ho preparata in un mese, diciamo. Ho fatto in tre settimane consecutive , tre sedute di 4, 6 e 4 .

 

E come organizzatore?

 

E' andata bene. E' l'unico Trail di 24 ore che c'è in Piemonte.


E poi mi piace l'idea che vai su e giù,qui sotto hai le tue cose, ti sei preparato i tuoi integratori, ti cambi la maglia,le calze, e puoi anche dormire. Qui c'erano delle tende apposite della North Face.

 

 

 


019Dobbiamo ringraziare North Face che ha dato tutto il materiale,le tende,i gadget,

le scarpe da provare, ha creduto in questa cosa; non è detto che non divenga un appuntamento importante.

 

Adesso c'è una base tecnica di valutazione, da cui si può partire per fare meglio.

Io sapevo che era stato fatto sei o sette volte. Ma credo che dieci non sia mai successo. una volta  non ci si pensava.

E credo che otto volte sia alla portata di persone ben allenate.


 

 

023_popolo_del__musin_6

 

Infine voglio sottolineare che ieri siamo partiti tutti insieme, camminando. A mezzanotte ci siamo fatti una pastasciutta. C'erano anche delle ragazze che questa notte sono andate su e giù. Credo che siano salite cinque volte.

Qui correre serve a poco. Camminare è uguale, se non sei un campione di alto livello. Qui la cosa veramente dura è la discesa.

 

Momenti brutti?

La nona e la decima. L'ultima l'ho fatta perché volevo farne dieci, ma sono salito in un'ora e mezza, che per me è   tantissimo. Nella parte centrale della giornata c'era un caldo micidiale, 35 gradi.

 

MAURO SAROGLIA

 

039_mauro_saroglia__eleonora__duregon

 

Mauro, quale strana combinazione ti ha portato qui,a questo strano evento, dalla tua bella Val Soana?

 

Giovedì ero passato in negozio da Francesco, gli è venuto in mente di accennarmi di questa cosa, ho rinunciato ad una cena dei coscritti, mi odieranno tutti, e ho scelto di fare questa esperienza.

 

Tu che ne hai viste tante...

E' una cosa molto particolare,è determinante il fattore psicologico, per cui il percorso è quello,ripetitivo,


 

affronti il giorno,la notte,il mattino e di nuovo il giorno, 

 e poi i problemi più grossi sono 035derivati dalla temperatura. Una esperienza difficile per tutti. Si sarebbe potuto guadagnare un 25% in prestazione con una temperatura adeguata.

Qual'la strategia per fare bene?

Probabilmente la scelta di un ritmo adeguato. Niente strappi che affaticano e ti tolgono gambe per il giro successivo.

Fare programmi precisi secondo me non è possibile perché le variabili sono troppe, la temperatura,la fame,la sete, la crisi. Va gestita momento per momento  con dei ritmi adeguati. Non strafare,  per ricominciare la salita sereni. Come in tutte queste gare la testa fa il 70%.

Io ho riposato 1h e 40 questa notte e una bella ora oggi pomeriggio.

 

 

Hai in programma altre gare impegnative?017_popolo_del_musin_4

Si vado in Svizzera il secondo week di Luglio per la prima edizione dell' Iron SwissTrail di oltre 200 km, 13.000 m di dislivello. Si prova, la prima edizione è stimolante perché è sempre una avventura, incentiva...

 

Hai fatto il Tor des Geants due volte. Come andata?

La prima edizione settimo in 99 ore, ottavo nella seconda con 97 ore.

 

 

 

E quattro volte l'UTMB.

Si e la prima volta quinto italiano. Ho sempre voglia di fare cose nuove, ecco perché ci sarò all'Iron Swiss Trail, sono stato uno dei primi iscritti.

 

BRUNO PERINO

 

040_bruno_perino

 

 

Di dove sei ?

Di Usseglio. Ho fatto nove giri. L'ho preparata come le altre gare che faccio.. cioè si parte al mattino e si va vanti fino alla sera...

Sono più conosciuto per lo sci alpinismo. Non ho fatto nessuna preparazione per la corsa. Ho fatto da poco il Trail del Monte Soglio, degli amici lo facevano, e così dalla sera alla mattina ho deciso di andarci anch'io. Sono arrivato 60°, ma ho sbagliato strada negli ultimi due km. La preparazione, più che altro, c'e l'ho dallo sci alpinismo.

 

 

Queste nove ascensioni, come le hai

042gestite?

Ho fatto tre giri dalle 20 di sabato, prima della pastasciutta, poi ancora due giri,

poi mi sono fermato due ore, poi ho fatto ancora un giro e mi sono fermato per la pausa pranzo,siamo stati fermi circa tre ore. Nel pomeriggio ho fatto ancora tre giri.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna