Banner
Banner
Torino
Mar

13°C
Mer

13°C
Gio

6°C

Login




gliOrchiLogo
vedosportLogosi

Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

RIVERA di ALMESE - COL DEL LYS - M.ARPONE / Un grandioso anello di 25 km su stradine e sterrato
Scritto da Vittorio Duregon   
Sabato 23 Giugno 2012 12:03

COL DEL LYS - MONTE ARPONE - MADONNA DELLA BASSA

UN ANELLO

DA

RIVERA di ALMESE

 

25 km

D+ 1350

 

Un grande anello sul fianco sinistro della

Valle Messa

 

Da Rivera al Colle del Lys

per borgate,stradine e sentieri

 

Il muro da Fornello a Pascaletto

la salita su asfalto più dura

della Val di Susa

 

IL Monte Arpone

e il Santuario Madonna della Bassa

 

Il fiume di pietra del Monte Curt

 

 

001_rivera_lys_madonna_della_bassa

 

 

003_rivera_lys_madonna_della_bassa_3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Colle del Lys si può definire senz'altro un polo geografico di grande importanza per molti sport.

 

Quota 1310 m , caratterizzato da un ampio piazzale con ogni sorta di comfort, è raggiungibile facilmente da due versanti dalla pianura torinese, da Almese e da Viù.

 

 

 

004_rivera_lys_madonna_della_bassa_4

 

 

E' una meta classica per il piccolo turismo famigliare fuori porta.

 

Lo sport in cui più comunemente il Colle del Lys riveste importanza è il ciclismo amatoriale.

 

 

 

 

005_imbocco__via_bunino

 

Sui suoi tornanti è normale vedere ciclisti amatoriali mettersi alla prova. Un test discretamente severo,soprattutto dal lato di Almese, dove in 13,5 km si supera un dislivello di 980 m , con una pendenza media negli ultimi km del 8,3% .

 

Per i podisti il problema è che la strada gira molto e soprattutto,come qualsiasi strada, è decisamente sconsigliabile

a causa dell'intenso traffico.

 

 

007

 

 

Era naturale per podisti e praticanti del mountain biking porsi il problema di una via alternativa, che fosse più diretta e si sviluppasse su stradine ,mulattiere e sentieri chiusi al traffico.

 

 Questo itinerario di Podoandando propone un percorso possibile, poco conosciuto ma di grande soddisfazione,

per accedere al Colle del Lys.

 

 

 

 

010_bivio_madonna_della_neve

 

 

Collochiamo la Partenza da Rivera di Almese; accediamo quindi al Colle del Lys dal lato sud, risalendo la valle del Torrente Messa, di cui il Colle stesso rappresenta la testata.

 

Come piazza Cays per Caselette, Piazza Comba di Rivera è un vero e proprio campo base facilmente raggiungibile per i podisti,i biker e gli escursionisti della piana torinese. Qui parcheggiamo l'auto.

 

 

 

012_prassero__cascina_azzurrina

 

 

 

 

 

Nella prima parte il percorso si snoda in Rivera e tra le case della borgata Bunino, però presto esce dall'abitato e su sterrato e in continua ascesa, non troppo accentuata, si dirige verso nord raggiungendo case sparse e frazioni del comune di Rubiana.

 

 

 

 

016

 

 

Ad un certo punto però il dislivello si presenta tutto insieme quando si arriva alla Borgata Fornello.

 

Da qui, fino al pilone votivo di Pascaletto, la stretta stradina asfaltata si impenna con pendenze molto forti.

 

E' la salita su asfalto più dura della Val di Susa, disumana, mostruosa per i ciclisti che volessero cimentarvisi.

 

 

022_borgata_fornello

 

 

Per noi podisti-camminatori le cose sono più semplici; sempre comunque stupisce la ripidezza e continuità.

Sembra non finire mai.

 

 

Dopo Pascaletto prendere a sinistra sino ad arrivare ad una strada principale. La parte finale della salita al Colle , in assenza di sentieri, sfrutta la statale, inserendosi dopo Mompellato , a 1,5 km dal colle. Qui però le auto ormai sono rare.

 

 

 

029_nuovo_rifugio_al_col_del_lys

 

 

 

 

A questo punto, in alternativa ad uno scontato ritorno per la via di salita, proponiamo di proseguire fino al Monte Arpone e di lì scendere al Santuario di Madonna della Bassa , splendida  costruzione  posta  sul  crinale Curt - Musinè.

 

 

 

 

 

 

033_dal_monte_arpone

 

 

 

 

 

Da qui in poi si proseguirà in discesa sulla pista forestale tagliando in diagonale il Monte Curt ,e attraversando  una  grande pietraia, un fantastico fiume di pietra, fino ai pressi del Pilone Mollar(o 'della Costa').

 

 

 

 

 

 


035

 

 

 

 

 

 

Di lì scendere fino allo spiazzo di Pèra Pluc e, portatisi nuovamente su Via Bunino, ridiscenderla fino a Piazza Comba di Rivera.

 

Insomma...un bel  'lungo', .....  un piccolo trail di 25 Km  !

 

 

 

 

 

 

PERCORSO

 

039_la_pista_forestaleIn c 15 min dalla tangenziale di Torino raggiungere Rivera fraz di Almese.

Parcheggio in Piazza Comba, m 379. Si Inizia! Prendere in salita su asfalto Via Bunino

e seguirla per c 1,5 km fino a dove cessa la salita e la strada sul culmine svolta in piano a sinistra, m 506.

Proseguire sempre su asfalto in leggera discesa, poi in leggera salita fino ad un

piccolo incrocio . Di qui prendere a sin, in discesa,su Via Montecapretto.

Dopo c 500m di discesa, prendere a ds, indicazioni per le frazioni Bertolo e Magnetto.

040

 

Seguire la stradina asfaltata in salita che porta fuori dalle case. Arrivati ad un bivio in prossimità

della Chiesa di Madonna della Neve (che si intravede a ds  nel bosco) prendere a sx.

Seguire le indicazioni per borgata Magnetto m 568, e superarla, proseguendo su sterrato,

sempre in direzione diritta,Nord, ed entrando di qui nella zona di Rubiana.

 

 

 

 

041_il_fiume_di_pietraUsciti da una zona boschiva ,arrivati al rudere di una cascina abbandonata,con muri azzurrini,in località Prassero,

ci si immette in una strada maggiore.

Prendere a sinistra in discesa e scendere fino ad un incrocio su asfalto, ove sono posti numerosi

cassonetti per i rifiuti. Qui prendere a destra e proseguire su asfalto, sempre diritti, sempre Nord,

 siamo in zona Ciarma m 640 , fino a quando cessa la strada asfaltata e diventa una stradina e poi un sentiero nel bosco.

 

 

044Oltrepassare una pista-area per il motocross e continuare su breve sentiero

fino  a oltrepassare due rii su passerelle di legno,e arrivare alla borgata Fornello m 652.

 

Proseguire sulla stradina asfaltata in durissima salita per c 2 km fino a quando in località Pascaletto m 1067,

ove, in prossimità di un pilone votivo la stradina si immette in un'altra strada.

Prendere a sinistra e proseguire fino ad arrivare sulla strada statale che porta al Colle del Lys.

 

045Qui siamo poco dopo Mompellato e a 1,5 km dal Colle.

Percorrere la strada fino al Colle del Lys,e arrivati sul piazzale 1310 m , dopo una meritata sosta,

prendere il grande prato in salita che si trova sulla ns destra. In cima al prato puntare ad una bacheca in legno,

lì si ritroverà la traccia visibile del sentiero che porterà al Monte Arpone.

La vetta dell'Arpone m 1600 è pianeggiante e priva di alberi, il sentiero prende vs destra e inizia a scendere 

poco a poco in direzione sud verso Madonna della Bassa.

027Il sentiero si inoltra nel bosco e resta sempre molto evidente.

Arrivati al Santuario, m 1157, attraversarlo sempre andando diritti e arrivare ad imboccare una pista forestale

chiusa da una sbarra. Proseguire nella magnifica pista inizialmente pianeggiante, successivamente in discesa,

tagliando il fianco del Monte Curt sulla sin, bei panorami sulla ds. Superare il fiume di pietra che scende dal

Monte Curt (preziosa fontanella sulla sin in basso). Scendere sulla strada sterrata, ora un po' dissestata,

fino ad intravedere il pilone votivo bianco,Pilone Mollar m 783.

Non raggiungerlo, ma proseguire la discesa su sterrato seguendo sempre il corso principale e trascurando un ramo che, poco sotto si dirama sulla ds.

Arrivati ad un tratto asfaltato dopo pochi metri si arriva allo spiazzo denominato Pera Pluc m 555.

Qui prendere una stradina sulla destra che in c 200 m porta sul culmine di via Montecapretto, già percorsa in andata.

Di qui rifare il percorso di andata, fare attenzione,al primo bivio,di tenere a sinistra e seguire rigorosamente Via Bunino sino alla fine.

 

 

 

 

Commenti  

 
0 #4 max 2015-05-08 19:34
Ciao esiste una traccia gps di questo giro. Grazie
Citazione
 
 
0 #3 marco 2014-06-02 12:32
Io partendo da Almese e proseguendo fino alla fine di via sonetto c e un bivio, di la proseguire dritto sotto un bosco e seguire la strada sferrata.
Io l ho fatta a piedi con zaino di 10 kg fino a madonna della bassa... :o
Citazione
 
 
0 #2 Vittorio 2014-01-12 00:20
Il monte Arpone dal Col del Lys non è fattibile con la mtb. Però arrivati a Pascaletto,dove c'è una cappella votiva bianca, prendere a destra(anziché a sin) :-| e in un km pianeggiante si arriva a Madonna della Bassa, rientrando nell'itinerario.
Auguri per la salita di Fornello, e parti subito con i rapporti giusti.
Citazione
 
 
0 #1 solitone 2014-01-09 17:57
Com'è la ciclabilità di questo percorso? Vale la pena provare a farlo in mountain bike?

Grazie :roll:
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna