Banner
Torino
Sab

16°C
Dom

16°C
Lun

17°C

Login





Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

Ghilead-web n° 33

             Le fotografie le trovate postate negli album della pagina FOTOSPORT

                                        Gli articoli non firmati sono miei

33 - 1 copertina33 - 1 sommario

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                         2017 LUGLIO

seb 6

 

 

Luglio dedicato alla montagna in tutti i suoi aspetti, tradizionale, kilometro verticale, trail e sky running e alle corse serali oltre che alle non competitive

 

                    1^ SETTIMANA

     GIR AD LA TOUR DI SUCCESSO

Domenica 2 a Torre Canavese 35^ edizione del Gir ad la Tour di 8 km con 336 concorrenti di tutte le categorie.

33 - 1 torre canavese fonte apd pont saintDomina la gara Julien Baudin del Pont S. Martin in 26’58” con 1’30” su Denis Baima Besquet del Leinì, che precede di 6” Luca Cerva Perolin del Forno, 17” Alfonso Bracco del Durbano Rivarolo e 28” Claudio Cabodi del Cafasse.

Primo successo per Elisa Rullo del Tiger in 33’37” con soli 4” su Alessandra Bresciani del Cafasse, a 1’24” Valeria Nota della Bairese, 2’27” Sara Giacoletto Papas del Forno e a 2’54” Carla Young del Valchiusella.

Nelle categorie giovanili successi di Mauro Ghina AM (Dora Baltea), Linda Perucchione AF (id),

Malvina Pionzio CF (id), Fabio Papalia RM (id),

Nicolò Osler CM (Doratletica), Silvia Paris RF (Monterosa)

     OLTRE 300 AL TRAIL DI LIMONE

Trail estremo a Limone Piemonte l’8 luglio con oltre 300 atleti impegnati nelle tre versioni, Cro Magnon, 115 km con 6800 metri di dislivello, Marguareis 80 km con 4750 e Riviera Francese 35 km con 1700. Questi risultati.

Cro Magnon. Uomini: 1. Mauro Giraudo (Bottero) 16h04’38”, 2. Luca Arrò (Valle Varaita) 16h23’21”, 3. Vincent Chabanne (Marseille) 16h31’58”. Donne: 1. Alessandra Boifava (N.T) 21h30’26”, 2. Alessandra Tanzi (N.T) 25h16’47”, 3. Cristina Tasselli (Trail Running) 25h17’09”

Marguareis. Uomini: 1. Paolo Santini (N.T) 12h54’00”, 2. Alberto Saulo (N.T) s.t, 3. Jean Pierre Clerissi (Panetonne) 14h07’58”. Donne: 1. Aurelia Kobor (N.T) 14h54’39”, 2. Audrey Bacile (Vesubie) 15h16’12”, 3. Elisa Giordano (Valle Grana) 15h28’50”

Riviera. 1. Denis Capillo (Sanremo) 3h57’31”, 2. Loris Viale (Pro S. Pietro) 4h36’14”, 3. Franck Notterman (Twinner) 4h36’55”. Donne: 1. Sandra Lerda (Dragonero) 4h59’09”, 2. Anna Louise Klintman (N.T) 5h13’47”, 3. Cristina Fornione (Dragonero) 5h22’20”

     VERTICAL A ROSSI E BELLEZZA

Il 5 luglio si conclude a Cavour il Vertical Sunsets con la nona prova, Cronorocca 1,9 km, dislivello 200 metri, 216 i classificati.

Vincitore di giornata Paolo Bert del Valle Infernotto in 9’38” seguito da Diego Ras del Pinerolo a 21” e Andrea Barale del Roata Chiusani a 28”.

Eufemia Magro del Dragonero si aggiudica la prova femminile in 11’46” con 2” su Camilla Magliano della Podistica Torino e 20” su Erica Ghelfi del Gate Inps.

Si aggiudica il Trofeo Filippo Rossi del Base Running con 1542 punti seguito da Taziano Odino dell’Angrogna con 1499 e Giacomo Messina del Valpellice con 1497.

A Francesca Bellezza del Valsusa va il Trofeo femminile con 381 punti davanti a Cinzia Chiri della Baudenasca con 337 e Enrica Scapin del Gasm con 325.

     MOZZAFIATO A CANNOBBIO

Buona partecipazione, 188 classificati, al Mozzafiato Sky Running sabato 8 a Cannobbio, due le distanze nel menu, 30 km con 2550 metri di dislivello o 17 km con 1290.

30 km. Uomini: 1. Cristian Minoggio (Valetudo) 3h12’18”, 2. Rolando Piana (id) 3h20’57”, 3. Stefano Radaelli (Atl. Monza) 3h49’26”. Donne: 1. Silvia Rampazzo (Tornado) 3h45’36”, 2. Cecilia Pedroni (Finale Ligure) 4h15’18”, 3. Giulia Saggin (Friesian) 4h40’05”

17 km. Uomini: 1. Marcello Ugazio (Bellinzago)1h40’17”, 2. Paolo Proserpio (Genzianella) 1h51’11”, 3. Michele Fantoli (Caddese) 1h51’41”. Donne: 1. Michela Piana (Marathon Verbania) 2h06’11”, 2. Daniela Bergamaschi (Cannobbio) 2h22’41”, 3. Alice Pedroni (N.T) 2h25’23”

     FENESTRELLE PER 200 CAMOSCI

Settimo appuntamento a Fenestrelle domenica 2 con la corsa più pazza dell’anno, i 4000 gradini (meglio gradoni) del Forte, 2,8 km con 650 metri di dislivello, 193 classificati. Uomini: 1. Massimiliano Di Gioia (Valsusa) 20’00”, 2. Paolo Bert (Valle Infernotto) 20’29”, 3. Diego ras (Pinerolo). Donne: 1. Camilla Magliano (Pod. Torino) 23’25”, 2. Ivonne Martinucci (Val Chiavenna) 26’30”, 3. Elisa Almondo (Brancaleone) 26’44”

     PODI VIP A COSSATO33 - 2 stra cossato fidal--

Giovedì 6 appuntamento con la 23^ StraCossato di 6,5 km, 116 classificati con podi importanti. Uomini: 1. Francesco Carrera (Atl. Piemonte) 19’53”, 2. Lahcen Mokraji (Atl. Desio) 20’20”, 3. Tariq Baamarouf (Team Marathon). Donne: 1. Fatna Maraoui (Esercito) 22’52”, 2. Lara Giardino (Biella Running) 24’00”, 3. Ilaria Zaccagni (Palzola) 24’42”.

     MOSCATO NIGHT TRAIL A COPPIE

Nel panorama variegato dei trail sabato 1° luglio debutta a Cossano Belbo la versione col Moscato Night trail di 16 km, 93 le formazioni in gara.

Maschili: 1. Ferrero – Basso 1h25’14”, 2. Carenti – Guglielmetti 1h26’03”, 3. Camaglio - Griseri 1h28’04”. Femminili: 1. Valpreda G – Valpreda L. 1h55’00”, 2. Graneri - De Toma 2h02’32”, 3. Fonte – Allemano 2h03’29”. Miste: 1. Cavallo – Giordano 1h27’57”, 2. Maddaleno - Cardone 1h19’30”, 3. Robazza – Testa 1h29’56”

     URBAN TRAIL A BIELLA

Sempre il 1° luglio a Biella si disputa l’Urban trail delle alpi Biellesi di 21 km, 83 classificati. Uomini: 1. Gianluca Finotello (Biella Running) 1h42’38”, 2. Adriano Zucco (Palzola) 1h42’42”, 3. Luca Marcomini (Candelo) 1h42’54”. Donne: 1. Federica Poma (Olimpia Runners) 2h09’33”, 2. Cecilia Corgnati (Gaglianico) 2h11’16”, 3. Simona Neirotti (Orchi Trailers) 2h17’36”

     BALZARETTI E DEFILIPPI A RIMASCO

Corsa in montagna il 2 in Valsesia a Rimasco, 10,6 km con 1200 m di dislivello per arrivare al rifugio Massero, 94 classificati. Uomini: 1. Silvio Balzaretti (Monterosa) 1h11’20”, 2. Andrea Patrucco (id) 1h11’32”, 3. Paolo Proserpio (Genzianella) 1h13’49”. Donne: Clara Defilippi (Atl. Valsesia) 1h34’53”, 2. Gisella Bendotti (Amatori Sport) 1h37’22”, 3. Marina Pareti (N.T) 1h47’53”

     LIGURI IN CATTEDRA A MORNESE

Domenica 2 CorriMornese UISP di 8,5 km, 118 classificati. Uomini:1. Marco Parodi (Emozioni) 31’47”, 2. Vincenzo Ambrosio (Dragonero) 31’48”, 3. Achille Faranda (Brancaleone) 32’10”. Donne: 1. Anna Bardelli (Trionfo Ligure) 36’39”, 2. Angela Giribaldi (Atl. Novese) 38'132, 3. Iris Baretto (Trionfo Ligure) 39’10”

     DOPPIETTA SOLVAY A CUCCARO

Mercoledì 5 Corsa della Lanterna di 7 km AICS a Cuccaro Monferrato, 146 classificati. Uomini: 1. Matteo Volpi (Solvay) 26’50”, 2. Paolo Bertaia (Brancaleone) 27’45”, 3. Giuseppe Gulino (Cus P.O.) 27’53”. Donne: 1. Daniela Vittoria (Solvay) 30’50”, 2. Ilaria Zavanone (Raschiani) 32'17”, 3. Angela Giribaldi (Atl. Novese) 32’28”

     MEMORIAL CALCAGNO A CASALEGGIO

Giovedì 6 a Casaleggio Borio Memorial Calcagno 6,9 km UISP, 156 classificati. Uomini: 1. Saverio Bavosio (Ata) 25'16”, 2. Simone Canepa (Solvay) 25’32”, 3. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 25’40”. Donne: 1. Ilaria Bergaglio (Atl. Novese) 30’02”, 2. Maria Luisa Marchese (id) 30’34”, 3. Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) 31’55”

     VALLE PESIO A DALMASSO E CHIRI

A Chiusa Pesio domenica 2 terzo Trail della Valle Pesio 18 km, 103 classificati. Uomini: 1. Luca Dalmasso (Roata Chiusani) 1h20’102, 2. Graziano Giordanengo (Dragonero) 1h24’06”, 3. Marco Dalmasso (Boves Run) 1h24’07”. Donne: 1. Cinzia Chiri (Baudenasca) 1h43’41”, 2. Cristina Masoero (Dragonero) 1h46’30”, 3. Federica Meissent (Racconigi) 1h50’51

     COGGIOLA PER POCHI AMICI

L’11^ Coggiola – Moglietti di 4,8 km domenica 2 raduna solo 56 concorrenti. Uomini: 1. Francesco Guglielmetti (Fulgor) 17’27”, 2. Mattia Bertoncini (Valsesia) 17'49”, 3. Claudio Guglielmetti (Fulgor) 18’04”. Donne: 1. Yulia Baykova (Trail Running) 22’25”, 2. Valentina Brugo (Fulgor) 26’08”, 3. Maria Manuela Barberis Negra (Zegna) 26’16”

     VERTICAL LASER A VICO CANAVESE

Ancor meno partecipanti a Vico Canavese venerdì 8 per il KV di 4,3 km UISP, 49 classificati. Uomini: 1. Matteo Siletto (Pont S. Martin) 44’11”, 2. Roberto Giachino (Monterosa) 44’43”, 3. Thomas William Young (Valchiusella) 45’06”. Donne: 1. Katarzyna Kuzminska (Forno) 45’32”, 2. Christiane Next (N.T) 47’06”, 3. Ornella Bosco (Forno) 49’32”

     LARGO AI GIOVANI A DOMODOSSOLA

Gara esclusivamente riservata ai giovani domenica 2 a Domodossola, 79 classificati. Vincitori di categoria: AM Thomas Floriani (Caddese), AF Fabiana Fermi (Ossolana Vigezzo), CM Mattia Bassa (Caddese), CF Elisa Tabacco (Genzianella), RM Samuele Comazzi (Bognanco), RF Giulia Comazzi (Caddese)

                    2^ SETTIMANA

VALLE ANTIGORIO SUPER STAR

Sabato 15 a Formazza oltre 900 concorrenti al Valle Antigorio Sky Race in quattro offerte: 83 km con dislivello 5080 m, 50 km con 3150, 35 km con 1940 e 22 con 750. Questi i risultati:

83 km. Uomini: 1. Giulio Ornati (Salomon) 10h48’07”, 2. Michael Dola (Scott) 10h59’39”, 3. Stefano Trisconi (Eolo). Donne: Michela Uhr (Insubria) 15h03’06”, 2. Gabriella Boi (Biella Running) 16h13’02”, 3. Federica Schiavini (libera) 17h39’10”

50 km. Uomini: 1. Riccardo Borgialli (Bergteam) 5h37’37”, 2. Michele Fantoli (libero) 6h16’34”, 3. Pawel Dybek (Polonia) 6h17’59”. Donne: 1. Cecilia Pedroni (Finale Ligure) 6h49’05”, 2. Magda Laczak (Polonia) 6h55’33”, 3. Giulia Saggin (Friesian) 7h14’58”

35 km. Uomini: 1. Cristian Minoggio (Valetudo) 3h10’37”, 2. Rolando Piana (id) 3h20’14”, 3. Stefano Redaelli (id) 3h31’15”. Donne: 1. Daniela Rota 3h57’28”, 2. Saula Palladini 5h14’22”, 3. Elena Miotello (Gaglianico) 5h28’20”

22 km: 1. Marco Giudici (Caddese) 1h57’44”, 2. Ennio Frassetti (Ossola) 1h58’46”, 3. Marco Valagussa (Caddese) 2h03’37”. Donne: 1. Michela Piana (Marathon Verbania) 2h18’54”, 2. Arianna Matli (Caddese) 2h28’50”, 3. Alessia Criscuolo (Amatori Sport) 2h29’04”.

     A MATTIE I TITOLI DELLA MONTAGNA33 - 3 mattie fonte biocorrendo--

Domenica 9 a Mattie ultima prova del campionato regionale di corsa in montagna con 224 concorrenti, Giro delle borgate di 13,5 km.

Dominano la gara i gemelli Dematteis, Bernard primo in 51’41” con 22” su Martin, terzo Manuel Solavaggione della Valle Varaita.

Vince la gara femminile la dominatrice della stagione, Nadia Re del Valli di Lanzo, titolo assoluto e F40, in 1h02’37” con 2’20” su Elena Maria Bagnus della Valle Varaita e 5’50” su Elisa Almando del Brancaleone.

Primo Junior Giuliano Bossone della Caddese.

Questi i titoli assegnati: Assoluto Mauro Stoppini (Genzianella), PM Davide Mattio (Valle Varaita), JM Andrea Rostan (Saluzzo). Assoluta e F40 Re, PF Martina Traversa (Susa), JF Paola varano (Bognanco). M35 Carlo Torello Viera (Genzianella), M40 Paolo Madrigani (Valsesia), M45 Graziano Giordanengo (Dragonero), M50 Vincenzo Francesco Ambrosio (id), M55 Paolo Musso (Alfieri), M60 Marino Portigliotti (Valsesia), M65 Mario Andreolotti (Susa), M70 Innocente Bruno (Valsesia), M75 Sergio De Agostini (id). F45 Alice Di Simone (Caddese), F50 Franca De Fabiani (Valesesia), F55 Maria Giovanna Cerutti (id), F60 Anna Maria Garelli (Dragonero), F65 Fiorella Bonnin(Valpellice), F70 Daniela Bruno di Clarafond (Dragonero)

33 - 4 arquata fonte biocorrendo--     ARQUATA SCRIVIA DI LUSSO

Il Giro del centro storico festeggia i 39 anni come sesta prova del Trofeo CIS Fidal mercoledì 12 con 226 classificati e un centinaio tra non competitivi e giovani. Due giri da 2,8 km entusiasmanti che vedono il successo di Andrea Seppi dell’Atletica Trieste in 17’22” con 20” su Rudy Albano del Palzola, 42” sul genovese Khalid Ghallab, 56” su Flavio Ponzina dell’Atletica Piemonte e 18’27” sul genovese Gianluca Catalano.

Elisa Stefani del Brancaleone domina la gara femminile in 19’47” con 11” su Claudia Gelsomino del Palzola, l’unica a restarle in scia; a 1’16” la compagna Irene Baccelliere, a 1’40” Claudia Marchisa del Solvay e a 1’48” Eufemia Magro del Dragonero

     A BARDONECCHIA CON MARCO

Diciotto anni fa un tragico incidente ci strappava una grande promessa dell’ atletica italiana, Marco Germanetto, Campione Italiano Allievi su strada e di corsa in montagna, ogni anno Gli Amici di Marco lo ricordano con una gara di corsa in montagna. Quest’anno la corsa si è trasferita venerdì 14 a Bardonecchia per essere vicina agli azzurri reduci dagli Europei e in preparazione dei Mondiali, 87 classificati.

Vince il neo Campione Europeo Xavier Chevrier, Valli Bergamasche, in 25’32” su 7,2 km, con 31” sul compagno Cesare Maestri e 50” su Bernard Dematteis del Corrintime.

Alice Gaggi de La Recastello Radici s’impone in 29’56” con 17” su Sara Bottarelli della Free Zone e 1’18” su Roberta Ciappini del Morbegno.

Anche 33 giovani in gara, vincono CM Andrea Vair (Atl. Susa), CF Irene Seren Rosso (La Salle) RM Edoardo Martelli (Giò 22 Rivera), RF Rebecca Marengo (N.T)

     ERICA E FRANCESCA PER MANO33 - 5 acceglio foto amatori finalesi--

Domenica 9 in Val Maira ad Acceglio in 121 hanno partecipato all’Alpine Wonderful Trail, 25 km con 2800 metri di dislivello. Uomini: 1. Luca Dalmasso (Roata Chiusani) 2h33’46”, 2. Mattia Renaldi (Valle Grana)2h35’26”, 3. Mariano Icardi (Dragonero) 2h35’44”. Donne: 1. Erica Ghelfi (Gate Inps) 3h17’03”, 2. Francesca Ghelfi (id) s.t. 3. Cinzia Barale (N.T) 3h30’05”

     IN 200 AL RUNDAY DI DOGLIANI

Domenica 9 Corri con noi a Dogliani di 8 km e non competitiva di 4 km, 175 i competitivi classificati. Uomini: 1. Alessandro Arnaudo (Castagnitese) 28’30”, 2. Paolo Boggio (Durbano Rivarolo) 28’55”, 3. Angelo Direnzo (Run) 28’56”. Donne: 1. Simona Piera Piano (Brancaleone) 39’59”, 2. Elisa Naletto (Pam) 40’16”, 3. Marisa Fabbro (G. Lombardi) 40’37”

     FORNO CANAVESE NELLA TEMPESTA

Il 28° Memorial Benetti da Forno a Monte Soglio, 6 km con 1000 metri di dislivello, domenica 9 ha vissuto una giornata tremenda, un violento temporale si è abbattuto sui concorrenti solo 20’ dopo la partenza, solo 72 sono riusciti a concludere la gara. Uomini: 1. Edward Young (Valchiusella) 44’58”, 2. Diego Ras (Pinerolo), 3. Giovanni Bosio (Des Amis). Donne: 1. Katarzyna Kuzminska (Atl. Canavesana), 2. Ornella Bosco (Forno), 3. Rachele Young (Valchiusella).

     MINI TRAIL A PETTINENGO

Giovedì 13 a Pettinengo si corre il 3° Rovella Trail di 9 km, 106 classificati. Uomini: 1. Carlo Torello Viera (Genzianella) 41’52”, 2. Marco Deusebio (Biella Running) 43’48”, 3. Luca Valz (Gaglianico) 43’55”. Donne: 1. Valeria Bruna (Gaglianico) 54’15”, 2. Cecilia Cornati (id) 55’27”, 3. Angelica Bernardi (Biella Running) 57’45”

     DUE GATTONI VINCONO A TRECATE

Sempre giovedì 13 si corre la Trecate di notte di 6 km, 123 i classificati. Uomini: 1. Marco Gattoni (Palzola), 2. Nathan Baronchelli (Daini), 3. Marco Brambilla (Palzola). Donne: 1. Alice Gattoni (Ugb), 2. Monica Moia (Bognanco), 3. Mirella Hilaja (Uisp)

     MEMORIAL GRILLO A OVADA

Domenica 9 a Ovada Memorial Grillo di 9,8 km Uisp, 155 classificati. Uomini: 1 Ridha Chihaoui (Cambiaso Risso) 35’34”, 2. Livio Denegri (Baia del Sole) 36’14”, 3. Silvano Repetto (Delta) 36'15”. Donne: 1. Claudia Marchisa (Solvay) 41'202, 2. Anna Bardelli (Trionfo Ligure) 42’03”, 3. Teresa Repetto (Atl. Novese) 42’20”

     STRASANGE A D’AMBROSIO E VITTORIA

Martedì 11 a San Germano Monferrato di scena la StraSanGe di 6,7 km UISP, 124 classificati. Uomini: 1. Simone D’Ambrosio (Atl. Novese) 25’48”, 2. Simone Canepa (Solvay) 26’01”, 3. Gianfranco Cucco (SanGe) 26’30”. Donne: 1. Daniela Vittoria (Solvay) 30’15”, 2. Elizabet Garcia (SanGe) 31’49”, 3. Monica Moia (Bognanco) 32’09”

     PALUZZI E MATTONE A CEVA

Giovedì 13 Le mura di Ceva 10 km UISP con 106 classificati. Uomini: 1. Silvio Paluzzi (Pam) 35’38”, 2. Pier Francesco Figone (Valtanaro) 36’04”, 3. Silvio Giuseppe Braida (id) 36’09”. Donne: 1. Giuseppina Mattone (Boves Run) 40’20”, 2. Michela Ferrero (Valtanaro) 44’58”, 3. Marina Bologna (id) 45’40”

     DOPPIETTA OLIMPIA A COCCONATO

Partecipazione contenuta al Coccorun di 7 km, venerdì 14, 90 classificati. Uomini: 1.Stefano Velatta (Olimpia Runners), 2. Davide Elli (Alfieri), 3. Matteo Pia (Castell’Alfero). Donne: 1. Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners), 2. Paola Borio (Tranese), 3. Valeria Marasco (Base Running).

                    3^ SETTIMANA

     UNO SHERPA IN PARADISO33 - 6 ceresole royal fonte organizzaxione--

Domenica 16 Ceresole Reale ha vissuto la sua giornata mondiale, oltre 300 atleti da 30 nazioni, con la Royal Ultra Sky Marathon 52,5 km con 4287 metri di dislivello sulla pendici del Gran Paradiso, in 187 hanno portato a termine la prova, altri 136 si sono accontentati della versione Roc 31 km con 2000 di dislivello.

Domina la gara il sergente nepalese Bhim Bahadur Gurung in 6h41’24” con 10’13” sullo svedese Andrè Jonsson e 11’24” sullo spagnolo Pere Aurell Bovè; primo dei “nostri” Manuel Bortolas della Podistica Torino a 50’45”

Prima donna la spagnola Maite Maiora in 8h05’28” con 31’34” sulla statunitense Katie Schide e 42’55” sulla russa Ekaterina Mityaeva, grande prova della guardaparco del Gran Paradiso Raffaella Miravalle quinta a 57’42”.

Luca Carrara del Mammut si aggiudica il Roc in 3h30’42” precedendo due francesi Emmanuel Ranchin di 7’19” e Nicolas D’Oliveira di 23’47”, ottimo quinto Federico Sanna della Caddese a 24’55”.

Splendido successo di Cecilia Basso dell’Atletica Settimese in 4h26’27” con 19’17” sulla bergamasca Giuliana Arrigoni e 36’04” su Susan Ostiano non tesserata.

     MONCENISIO SEMPRE IN FORMA33 - 7 moncenisio fonte valsusaoggi foto  franco maison--

Dopo 27 anni il Giro del lago del Moncenisio, trail ante litteram, di 17 km a 2000 metri, raduna al Plan des Fontainettes domenica 16 oltre 500 concorrenti di primo livello.

La vittoria va infatti a Paolo Gallo del GS Orobie in 59’17”, a 2’22” Alessio Dalessandro del Palzola, poi Francesco Argenio del Gtt a 3’39”, Giovanni Stella del Giannone a 3’54” e Salvatore Calderone del Cus Torino a 4’05”

Vince la gara femminile Sara Brogiato azzurra dell’Aeronautica in 1h06’02” con 6’37” su Elisa Rullo del Tiger, 7’27” su Laura Rao della Doratletica, 8’39” su Federica Viano con Runcard e 9’10” su Michela Ruzza dell’Interforze.

     A CELLE MACRA I TITOLI STAFFETTE

Il 16 luglio a Celle Macra si conclude il campionato regionale di corsa in montagna con 70 staffette in gara.

Vince il titolo femminile il Saluzzo con Beccaria e El Kannoussi in 53’55” davanti a Bagnus e Fornelli della Valle Varaita , prima SFA, a 9” e la novità dell’anno, le Ghelfi, Erica e Francesca del Gate Inps a 2’13”; titolo SFB a Cerutti e De Fabiani del Valsesia 1h03’06”.

Titolo maschile alla Valle Varaita con Peyracchia, Solavaggione e Giletta in 1h26’14” seguiti a 2’06” dal Roata Chiusani con Aimar, Galliano e

Barale e a 5’33” dal Pinerolo con becchio, Ferrante e Ras. Titolo Juniores maschile alla Caddese con Agnelli e Bossone 1h02’21”, SMA al Dragonero con Ambrosio, Marro e Giordanengo 1h39’36”, SMB alla Valle Varaita con Coalova, Allemano e Barra 1h50’34” e SMC al Susa con Tosa e Andreolotti 59’14”

La Valle Varaita si aggiudica due titoli regionali, i maschili Assoluto e Master, i femminili vanno a la Valsesia l’Assoluto e al Susa il Master.

     IN 300 AD ARGENTERA

Domenica 16 ancora un appuntamento col Campionato Canavesano ad Argentera di Rivarolo 8 km e buona partecipazione, 287 classificati. Vince Federico Carmagnola dell’atletica Canavesana in 26’13” con 10” su Paolo Boggio del Durbano Rivarolo, 21” su Michael Zagato della Dora Baltea, 43” su Giuliano Franco Caresio del Durbano Rivarolo e 50” su Claudio Cabodi del Cafasse.

Nella gara femminile netto successo di Antonella Gravino dell’Equilibra in 29’21”, a 1’21” Federica Scidà dell’Olimpiatletica, a 1’31” Alessandra Bresciani del Cafasse, a 2’25” Elisa Rullo del Tiger e a 3’00” Rosita Ferrara del Peretti.

     BENTORNATA ORSIERA ROCCIAVRE

Il vento nuovo della montagna riporta dopo 12 anni la classica Orsiera Rocciavrè 23 km con 1900 di dislivello a Roure domenica 16, 148 classificati ne festeggiano il ritorno. Uomini: 1. Luca Vacchieri (Des Amis) 3h04’00”, 2. Claudio Garnier (Valetudo) 3h10’24”, 3. Marco Bergo (N.T) 3h10’49”. Donne: 1. Daniela Bonnet (Angrogna) 3h51’17”, 2. Alice Prin (Atl. Susa) 4h24’43”, 3. Sara Di Vincenzo (Cafasse) 4h28’03”

     MADONNA DEL CIAVANIS

Un altro gradito ritorno sempre domenica 16 a Chialamberto la corsa alla Madonna del Ciavanis, 5 km con 1000 di dislivello, prima prova del Vertical Valli di Lanzo, 103 classificati. Uomini: 1. Stefano Castagneri (Monterosa) 44’20”, 2. Giovanni Bosio (Des Amis) s.t., 3. Daniele Gallon (Cafasse) 45’49”. Donne: 1. Rachele Young (Valchiusella) 57’57”, 2. Denise Gallan (Runcard) 59’03”, 3. Alessandra Bresciani (Cafasse) 1h00’39”

     VELATTA E CAVIGLIA A MONTALDEO

Ancora una gara nel Monferrato domenica 16 a Montaldeo 8,5 km UISP, 130 classificati. Uomini: 1. Stefano Velatta (Olimpia Runners) 32’17”, 2. Federico Capurro (Valle Scrivia) 32’57”, 3. Livio De Negri (Baia del Sole) 33’18”. Donne: 1. Giovanna Caviglia (Brancaleone) 36’51”, 2. Teresa Repetto (Atl. Novese) 38’35”, 3. Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) 40’08”

     DE NEGRI E MAZZARELLO A PREDOSA

Lunedì 17 a Predosa Corri lungo l’Orba di 6,5 km AICS, 112 classificati. Uomini: 1. Livio De Negri (Baia del Sole) 22’40”, 2. Marco Parodi (Emozioni) 22’41”, 3. Fabio Scognamillo (Peralto) 22’56”. Donne: 1. Annalisa Mazzarello (Atl. Novese) 28’53”, 2. Mariangela Emanuelli (Solvay) 30’51”, 3. Teodora Bacanu (Arenzano) 30’59”

     BAVOSIO E CAVIGLIA A RICALDONE

Mercoledì 19 a Ricaldone Stracollinando di 6,7 km UISP, 93 classificati. Uomini: 1. Saverio Bavosio (Ata) 26’40”, 2. Giovanni Tornielli (Peralto) 27’06”, 3. Edoardo Marchisio (Alfieri) 27’28”. Donne: 1. Giovanna Caviglia (Brancaleone) 29’54”, 2. Iris Baretto (Trionfo Ligure) 32’42”, 3. Susanna Scaramucci (Varazze) 34’37”

     DOPPIETTA GENOVESE A VALENZA

Giovedì 20 il “circo alessandrino” si sposta a Valenza con la Stra San Giacomo 4,8 km UISP, 150 classificati. Uomini: 1. Gianluca Catalano (Maratoneti Genovesi) 15’49”, 2. Simone Canepa (Solvay) 16’09”, 3. Matteo Volpi (id) 16’11”. Donne: 1. Silvia Dondero (Maratoneti Genovesi) 18’26”, 2. Maria Luisa Marchese (Atl. Novese) 18’57”, 3. Raffaella Palombo (Bio Correndo) 19’33”

     A FABBRICA SI CORRE COI LUPI

Domenica 16 a Fabbrica Curone si svolge il trial Corri coi lupi su due distanze 32 e 14 km, 53 i classificati.

32 km. Uomini: 1. Paolo Lazzeri (Sai F.B) 3h09’17”, 2. Alberto Gisellini (Finale Ligure) 3h09’53”, 3. Stefano Ragazzoni (Runcard) 3h13’53”. Donne: 1. Luigina Porati (Orsi) 3h45’35”, 2. Francesca Contardi (Runcard) 4h08’02”, 3. Laura Dal Lago (Ala) 4h52’10”

14 km. Uomini: 1. Andrea Oreste Banchieri (Cambiaso Risso) 1h15’52”, 2. Alessandro Cazzavacca (Runcard) 1h17’04”, 3. Maurizio Campi (Boggeri) 1h23’59”. Donne: 1. Maria Marchetti (Iriense) 1h32’20”, 2. Agnese Motta (Boggeri) 1h46’51”, 3. Simona Rossi (Free) 2h03’38”

     TOUR DEL MALINVERN A VINADIO

Splendido panorama nel durissimo Tour del Malinvern domenica 16 a Vinadio per 33 ardimentosi. Uomini: 1. Gabriele Pace (Cambiaso Risso) 2h48’32”, 2. Alberto Fazio (N.T) 2h51’48”, 3. Mattia Renaldi (N.T) 2h56’12”. Donne: 1. Cristina Masoero (Dragonero) 4h18’14”, 2. Chiara Graffione (Marguareis) 4h25’15”, 3. Elisa Traversa (Atl. Susa) 5h01’25”

                    4^ SETTIMANA e un pezzo

     A OROPA ADUNATA DI BIG33 - 8 biella oropa fonte newbiella foto roverselli--

La Biella – Oropa non finisce di stupire, la 42^ edizione sfiora il record di partecipazione con 592 iscritti e 554 classificati sabato 29.

Al via il meglio dell’atletica su strada, vincono come da pronostico gli azzurri Marouane Razine e Sara Dossena. Il rivolese dell’Esercito manca il record per 1”, 47’56” contro il 47’55” di dieci anni fa di Hachimi; al secondo posto a 50” Taoufique El Barhoumi dell’Atletica Desio, poi a 1’16” Edward Young del Valchiusella, a 1’36” Tariq Bamaarouf del Team Marathon e a 2’09” Giuseppe Molteni del Daini Carate.

La bergamasca del Laguna fa il vuoto e vince in 54’21” staccando di 1’26” l’azzurra valdostana Catherine Bertone del Calvesi; Lara Giardino del Biella Running è terza a 6’36”, precede di 58” Katarzyna Kuzminska della Canavesana e di 2’26” Eufemia Magro del Dragonero.

Vincitori di lusso per tutte le categorie: SF Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners), F35 Maria Luisa marchese (Atl. Novese), F40 Paola Bazzano (Valpellice), F45 Sonia Destro (Zegna), F50 Daniela Vittoria (Solvay), F55 Lorena Antonietta Di Vito (Cus Milano), F60 Donatella Frigato (Vigliano), F65+ Milena Rosa (S. Marco). SM Francesco Grillo (Base Running), M35 Fabio Cantanna (Giò 22 Rivera), M40 Marco Deusebio (Biella Running), M45 Raffaele D’Angelo (Giannone), M50 Sergio Prolo (Amatori), M55 Andrea Oreste Banchieri (Cambiaso Risso), M60 Leo Lombardi (Gaglianico), M65 Franco Ruga (Castellania Gozzano), m70+ Giorgio Primon (Gaglianico) . Vincono il GP delle Valli Biellesi Emanuele Ladetto (Alfieri) e Lara Giardino

     VALLEANDONA FA IL PIENO

Oltre ogni aspettativa il successo della 19^ Corsa nella Riserva Naturale mini trail di 6 km con 270 classificati domenica 23.

Sugli scudi la Società organizzatrice il Brancaleone, che fa doppietta, Gabriele Gagliardi precede sul traguardo Jacopo Musso dell’ Alfieri e Lorenzo Perlo dall’ Avis Bra, mentre nella gara femminile è Giovanna Caviglia, in super forma, a precedere la compagna Elisa Almondo e Lucia Natalicchio del Ferrero.

     CANAVESE MAI IN FERIE

Avere al 23 luglio quasi 400 concorrenti non è da tutti, ma il Canavese è un’oasi a parte, così il Giro del Lago di Ceresole di 7 km può vantare 375 classificati. La vittoria va a Antonio Giardiello del Gtt in 27’04”, che precede due atleti del Durbano Rivarolo, Paolo Boggio di 10” e Emanuele Ladetto di 24” ; a 34” Michael Zagato della Dora Baltea e a 1’08” Claudio Cabodi del Cafasse.

Ancora un successo per Maria Rosa Erario del Leinì in 30’49” con 1’22” su Alessandra Bresciani del Cafasse, 2’09” su Debhora Li Sacchi dell’Olimpia Runners, 2’34” su Michela Ruzza dell’Interforze e 2’37” su Cecilia Basso della Settimese.

     A CERETTI 300 AL VIA

Giovedì 27 la Notturna di Ceretti frazione di Front Canavese 7 km, vede al traguardo 296 classificati. Uomini: 1. Igor Martello (Equilibra) 23’38”, 2. Federico Carmagnola (Canavesana) 23’43”, 3. Luca Cerva Perolin (Forno) 24’03”. Donne: 1. Maria Rosa Erario (Leinì) 27’27”, 2. Elisa Rullo (Tiger) 29’01”, 3. Sara Chiellino (Valli di Lanzo) 30’02”

     TAVAGNASCO 66 ANNI DI GLORIA33 - 10 tavagnasco fonte apd pont saint martin--

E’ fra le più antiche gare italiane, dal 1950 la Corsa Nazionale a Santa Maria Maddalena ai Piani 4,475 km, primo esempio di Kilometro Verticale, raduna un numero significativo di appassionati, anche domenica 23 sono giunti in vetta in 103. Successi per i “camosci” DOC, Massimiliano Di Gioia del Palzola sbaraglia il campo in 40’32” con 58” su Andrea Patrucco del Monterosa, 1’08” su Giovanni Bosio del Des Amis e due atleti del Monterosa Silvio Balzaretti a 1’12” ed Enzo Mersi a 1’38”.

Nella gara femminile la prima ad arrivare è la bionda polacca della Canavesana Katarzyna Kuzminska in 45’48” con 2’42” su Ornella Bosco del Forno, poi due atlete del Monterosa, Chiara Giovando a 4’16” ed Elisa Terrazzino a 4’29” ed Elisa Arvat del Pont S. Martin a 4’36”

     BOGGIO E GIACOLETTO A ISSIGLIO

Buona partecipazione a Issiglio martedì 25 alla Madonna della neve di 8 km, con 203 classificati.

Uomini: 1. Paolo Boggio (Durbano Rivarolo) 29’58”, 2. Denis Baima Besquet (Leinì) 30’35”, 3. Marco Mazzon (Avis) 30’35”. Donne: 1. Sara Giacoletto Papas (Forno) 38’26”, 2. Valeria Nota (Bairese) 39’37”, 3. Silvia Borgesio (Dora Baltea) 40’11”

     PIANA E ROTA A MONTESCHENO

Domenica 23 a Montescheno nell’Ossola il Val Brevettola Race di 20,8 km con 1800 metri di dislivello ha visto all’arrivo 150 concorrenti. Uomini: 1. Rolando Piana (Valetudo) 2h13’05”, 2. Cristian Minoggio (id) 2h14’45”, 3. Mauro Stoppini (Caddese) 2h25’24”. Donne: 1. Daniela Rota (N.T) 2h48’45”, 2. Cecilia Pedroni (Finale Ligure) 2h48’46”, 3. Michela Piana (Marathon Verbania) 2h59’56”

     DOPPIETTA SOLVAY A TRISOBBIO

Domenica 23 a Trisobbio gara UISP di 7,3 km, 112 classificati. Uomini: 1. Mamadou Yally (Solvay) 26’01”, 2. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 27’50”, 3. Abdessalam Machmach (Solvay) 28’13”. Donne: 1. Claudia Marchisa (Solvay) 30’35”, 2. Giuseppina Mattone (Boves) 30’39”, 3. Teresa Montero (Atl. Novese) 34’12”

     DOPPIETTA CUS TORINO AL CASTELLO

Prima edizione mercoledì 26 della Cronoscalata al Castello di Guarene 2,7 km con 210 metri di dislivello, buona partecipazione, 175 classificati. Uomini: 1. Davide Scaglia (Cus Torino) 10”49, 2. Daniele Galliano (Atl. Alba) 11’32”, 3. Silvio Palizzi (Pam) 11’33”. Donne: 1. Gloria Barale (Cus Torino) 13’06”, 2. Eufemia Magro (Dragonero) 13’32”, 3. Erica Ghelfi (Gate Inps) 13’45”

     LA MONFERRINA FA QUARANTA

A Rocca Grimalda domenica 30 in 205 festeggiano i 40 anni de La Monferrina di 10,4 km, UISP. Uomini: 1. Livio De Negri (Baia del Sole) 39’42”, 2. Andrea Chaves (Atl. Novese) 39’54”, 3. Marco Parodi (Emozioni) 40’04”. Donne: 1. Teresa Repetto (Atl. Novese) 46’34”, 2. Anna Bardelli (Trionfo Ligure) 46’42”, 3. Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) 48’17”

     SCALATA AL MONTEVECCHIO

Sesta prova del Trofeo ECO Piemonte a Orasso in Val Cannobina domenica 30 con la cronoscalata al Montevecchio, 6 km con 470 metri di dislivello, 118 i classificati.Assoluti: 1. Mattia Scrimaglia (Bognanco) 27’32”, 2. Mattia Bertoncini (Valsesia) 28’32”, 3. Giuliano Bossone (Caddese) 29’01”. Assolute: 1. Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners) 37’28”, 2. Arianna Matli (Caddese) 38’15”, 3. Daniela Bergamaschi (Cannobbio) 38’54”. AM Lorenzo Marani (Valdivedro) 32’16”, AF Martina Fattalini (Genzianella) 43’07”

     A POZZOL GROPPO CON LE PESCHE

Venerdì 28 a Pozzol Groppo Marcia con le pesche di 6 km FIDAL Pavia, 113 classificati. Uomini:1. Enrico Ponta (Solvay), 2. Silvio Gambetta (Boggeri), 3. Fabio Giani (Oltrepò). Donne: 1. Giordana Baruffaldi (Run8), 2. Loredana Ferrara (Boggeri), 3. Silva Biserni (Raschiani).

     MUNTA-GNIN A 4 GAMBE

Gara originale sabato 29 a Bernezzo, la Munta-gnin a 4 gambe di 8,5 km, 44 coppie al via, obbligo di tagliare il traguardo assieme. Maschili : 1. Galliano – Aimar (Roata Chiusani) 36'01”, 2. Morello – Secco (id) 36’43”, 3. Delfino – Romiglio (Valle Grana) 37’39”. Femminili: 1. Ghelfi E – Ghelfi F (Gate Inps) 43’57”, 2. Basso – Ribera (Valle Grana) 44’46”, 3. Sarale – Baudena (Roata Chiusani) 45’34”. Miste: 1. Lerda – Einaudi (Dragonero) 42’48”, 2. Galliano – Giordano (Buschese) 44’44”, 3. Riba – Brero (Valle Grana) 45’41”.

     CATALANO E VITTORIA A TERRUGGIA

Giovedì 27 alla Stratruggia di 61 km UISP si classificano in 131. Uomini: 1. Gianluca Catalano (Maratoneti Genovesi) 20’32”, 2. Gianfranco Cucco (SanGe) 20’54”, 3. Matteo Volpi (Solvay) 21’46”. Donne: 1. Daniela Vittoria (Solvay) 25’16”, 2. Monica Moia (Bognanco) 25’40”, 3. Ilaria Zavanone (Raschiani) 26’00”

     GIRO DEL BORGO PER 100

Sabato 29 a Ovada Gran Premio del Borgo di 4,6 km UISP, 98 classificati. Uomini:1. Saverio Bavosio (Ata) 15’54”, 2. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 16’02”, 3. Simone Canepa (Solvay) 16’03”. Donne: 1. Susanna Scaramucci (Varazze) 20’34”, 2. Annalisa Mazzarello (Atl. Novese) 21’02”, 3. Sandra Belletti (Brancaleone) 21’33”

     ABATE E BALZANO A SAN GIORIO

Domenica 23 appuntamento alla corsa in salita San Giorio – Città di 9,250 km per 70 classificati. Uomini: 1. Gabriele Abate (Valsusa) 41’16”, 2. Andrea Pelissero (Atl. Susa) 41’55”, 3. Antonio Palumbo (Giannone) 42’51”. Donne: 1. Paola Bazzano (Valpellice) 52’27”, 2. Laura Rao (Doratletica) 52'51”, 3. Ignazia Cammalleri (Casone Noceto) 56’18”

     EN PLEIN DELL’ATLETICA SALUZZO

A Pratavecchia di Dronero lunedì 24 gara esclusivamente riservata ai giovani dai 6 ai 15 anni, 42 classificati. L’Atletica Saluzzo si aggiudica tutte le categorie con Stefano Bersia Cadetti, Elisabetta Galliano Cadette, Davide Colmo Ragazzi e Noemi Bogiatto Ragazze.

     SEI PONTI DI BAGNASCO

Solo 48 classificati alla decima Sei ponti di Bagnasco di 10,5 km UISP domenica 30. Uomini: 1. Stefano Mattalia (Dragonero) 38’50”, 2. Silvio Giuseppe Braida (Valtanaro) 39’55”, 3. Massimo Avagnina (Pam) 40’37”. Donne: 1. Margherita Grosso (Brancaleone) 47’32”, 2. Michela Ferrero (Valtanaro) 49’39”, 3. Sara Piovano (Cambiaso Risso) 53’29”

     SOTTO LE STELLE DI TORNACO

Giovedì 20 a Tornaco nel Novarese gara serale di 6 km, 79 classificati. Uomini: 1. Soufyane El Kounia (Atl. Bolzano), 2. Luca Ferro (Cento Torri), 3. Mamadou Sovare (Runcard). Donne: 1. Valeria Bellan (Palzola), 2. Simona Garbelli (Ondaverde), 3. Annamaria Barbieri (Cossato).

     VALDINFERNO PER 145

Domenica 30 a Garessio Sky Race Valdinferno 15 km con 1200 metri di dislivello, 145 classificati.

Uomini: 1. Fabio Cavallo (Valle Grana) 1h27’11”, 2. Filippo Canavese (SC Garessio) 1h29’34”, 3. Alberto Fazio (N.T) 1h33’48”. Donne: 1. Sonia Balbis (Pam) 1h48’51”, 2. Elisa Giordano (Valle Grana) 1h53’13”, 3. Anna De Biase (Tornado) 1h57’30”

     RITORNA LA CHIAVERANO - SCALVEIS

Domenica 30 è tornata la Chiaverano – Scalveis 8,200 km, dislivello 490 metri, 60 classificati.

Uomini: 1. Alberto Boldrini (Alpi Apuane) 37’08”, 2. Giuliano Franco Caresio (Durbano Rivarolo) 38’50”, 3. Fabrizio Attardi (Monterosa) 39’04”. Donne: 1. Rachele Young (Valchiusella) 47’26”, 2. Valeria Bruna (Gaglianico) 51’38”, 3. Monica Canepa (Durbano Rivarolo) 51’59”

                    ZIBALDON

     L’aquilone

Aveva cominciato l’atletica col lancio del giavellotto, poi un problema al gomito lo aveva indirizzato alla corsa, soprattutto in montagna, che amava profondamente, passando allo Sky Running, ma sognava di andare in Nepal a scalare il Dhaulagiri 8167 metri, settima vetta al mondo.

33 - 11 luca borgoni lastampaAveva vinto il Concorso internazionale Mountopia e intascato 8.000 euro, aspettava solo la discussione della tesi di laurea breve in biologia molecolare il 21 luglio, poi sarebbe partito.

Sabato 8 luglio a Breuil Cervinia era in programma un Vertical, quale migliore occasione per gareggiare e poi andar su verso il Cervino per fare allenamento ? Purtroppo Luca Borgoni, 22 anni del Roata Chiusani quel giorno è precipitato in un burrone.

Il 21 al suo posto è andata a discutere la tesi di laurea mamma Cristina, ultimo splendido atto d’amore per il suo ragazzo e mi sono venuti alla mente i versi finale della poesia del Pascoli “L’aquilone”

     “ meglio venirci ansante, roseo, molle

     di sudor, come dopo una gioconda

     corsa di gara per salire un colle!

     Meglio venirci con la testa bionda,

     che poi che fredda giacque sul guanciale,

     ti pettinò co’ bei capelli a onda

     tua madre…adagio per non farti male”

 

 

 

 

Military Legent’s Games  26 – 08 – 2017          Diario della Domenica

33 - a mlgNon fosse per Gene probabilmente non mi troverei oggi qui. Non tanto per via della “stranezza” della gara (percorsi militari sono ben vivi in altre nazioni) quanto per l’impossibilità a seguirla fotograficamente.

Dodici sono gli ostacoli previsti, e 12 dovrebbero essere i fotografi impegnati, sempre che non si desideri unicamente fare uno scatto qui ed uno lì non curandosi dei partecipanti. È, diciamo, gara per drone, per un filmato che spazi dall’alto sui partecipanti soffermandosi di volta in volta sui vari ostacoli.

Perplessità, inoltre, dato il momento ancora agostano. La scelta del sabato pomeriggio, poi, mi procura altri timori, così come la richiesta di vestirsi in tema. Nel caldo di un sabato pomeriggio correre, scalare ed eccetera in tuta mimetica o costume da Flintstones non ritengo sia proprio il top

33 - b mlgImpegnarsi in questa prova e poi correre la mattina del giorno successivo, magari nel trail, che ve ne sono parecchi a cominciare dallo Stellina, è opera adatta a masochisti oppure a non competitivi che cercano il piacere della passeggiatina sportiva in compagnia.

Questo prima, durante l’andare con Poppolina, e all’arrivo al Centro Sportivo quando scorgo il posteggio pressochè deserto.

33 - c mlgMi muovo come impacciato scattando le solite immagini dedicate all’apertura dell’album. Sul pratone-posteggio del GeniAleTrail scorgo l’ostacolo dei tronchi, mentre poco oltre vi è quello del rio, per uscire dal quale occorre ricorrere ad una fune. A 30-40 metri dall’arrivo si erge la “piramide di rotoballe”, ultimissima fatica affatto cosetta da nulla.

Si parte dall’alto, però, dal piazzale della Chiesa di S.M. dell’Olmo, cosi che alle 13,30 inizio lo scarpinare del “fotografo di movimento”…

33 - d mlgLa prima sensazione del podoandare è quella di avere due budini al posto delle gambe, sensazione estremamente sgradevole accentuata com’è dalla elevata temperatura. Balbetto i passi come un infermo approssimativamente dell’età di Matusalemme, mentre raggiunti i 5 minuti dell’arrancare tanto sudo da lasciare alle spalle una scia di sudore a marcare il cammino. L’estate è da sempre per me un inferno, ed il trascorrere degli anni di certo non aiuta, non cura le mie ferite.

33 - e mlgPrudentemente, nel timore di epistassi, ho in questi giorni ridotto di molto il Coumadin così da meno rischiare salassi se qualche capillare cedesse, ma mettermi in moto a quest’ora qualche rischio pur sempre lo comporta. Ora le salite da me tanto amate hanno il volto severo dell’esattore di tasse.

Segretamente amerei fare un giro completo del percorso (5 soli i km.) così da ben documentarmi e poter scegliere con le dovute ragioni le postazioni click più intriganti, ma impiego meno di 10” per liberare la mente da detta follia

33 - f mlgDopo aver seguito lo stesso lungo le vie adiacenti il Castello, allargo l’orizzonte fermandomi infine ai bordi della “piscina”. È il jolly! Quando il gioco inizia (alle 16,16 lo splash del primo concorrente) mi scopro a sghignazzare come un bambino mentre ogni nube si dissolve dalla mente.

Campane dondolanti, collina dei copertoni, palizzata del terrore, passo del leopardo, scivolo saponato, pozzanghera di humus, catasta di tronchi, rio da guadare, piramide di rotoballe gli altri ostacoli che i concorrenti si trovano sul cammino.

33 - g mlgImpossibile realizzare un servizio che soddisfi i concorrenti: due scatti lì, due là, due qua. Sinceramente non li ho cercati più di tanto, bensì mi sono piuttosto soffermato su qualche gruppo o personaggio onde offrire uno spezzone di gara, una idea delle difficoltà da superare. L’atmosfera che si respira attorno a me è quella della sana festa paesana (e festa è, scopro poco prima di andare “in stampa”: Festa Patronale 25/26/27/28 agosto), ci si sente circondati da sorridenti e sconosciuti amici con i quali si condivide l’attimo di una battuta.

33 - h mlgLocali che corrono a destra e a manca a bordo di enormi trattori che trascinano rimorchi carichi di “campane” oppure cisterne colme d’acqua, frenetico operare onde mettere in opera gli ultimi ritocchi oppur anche rimuovere da subito gli ostacoli “cittadini” di già superati. È il muoversi di una piccola comunità oggi impegnata ad offrire il meglio di se ad una sessantina di atleti (e non…) ad essa avvicinatisi per giocare. E accantonare per qualche ora le nubi nere che si accalcano nel cielo.

Michele e la fida Federica (come si riconosce il fotografo vero: sempre una fanciulla al fianco) a fotografare l’evento, cosa che mi coglie di sorpresa: “Gene è un amico e mi ha pregato di esser presente. Sto fotografando la 4 giorni di Foglizzo, domani mattina l’ultima tappa”.

Nessun Podistichino al nastro di partenza. Più che altro, ritengo, partecipanti locali, pur se qualche atleta meno occasionale è presente.

Non attendo gli ultimi ultimi; impossessatomi delle immagini “migliori” (leggere jum jum) faccio fagotto fuggendo verso casa… scordando la testa perdutasi accanto alla fanciullina che scorgete qui sopra…