Banner
Torino
Gio

19°C
Ven

18°C
Sab

17°C

Login





Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

Ghilead-web n° 34

            Le fotografie le trovate postate negli album della pagina FOTOSPORT

                                 Gli articoli non firmati sono miei

 

34 - 1 copertina34 - 1 somm

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                           2017 AGOSTO

seb 6

 

 

Mese dedicato alla montagna e alle corse serali.

Si concludono i Campionati Italiani assoluti di corsa in montagna e quelli regionali giovanili.

Grande revival delle marce alpine, ben sei ultraquarantenni, sempre frequentate.

                    Prima settimana

     GRAGLIA MOMBARONE FA QUARANTA

Domenica 6 quarantesimo compleanno per la classica corsa in montagna che in 9 km dal Santuario di Graglia a quota 812 arriva ai 2312 metri del Mombarone, 96 classificati.

vince il veterano della montagna Enzo Mersi del Monterosa in 1h12’04” staccando di 5’25” David Menardi dell’Atletica Lecco, che precede di 18” Erik Benedetto del Monterosa. Altra montanara DOC Marcella Belletti del Pollone si aggiudica la prova femminile in 1h35’04” con 7’14” su Federica Poma dell’Olimpia Runners e 17’05” su Loretta Baldissero del Monterosa.

     KV DI LUSSO A BALME

Quinta edizione del KV da Pian della Mussa, quota 1790, al Rifugio Gastaldi a 2760 metri in 3,250 km, 118 classificati. Netto successo di Simone Eydallin del Des Amis in 39’29” con 1’30” su Stefano Castagneri del Monterosa e 2’56” sul compagno Luca Vacchieri. Altrettanto netta la vittoria nel femminile per Ilaria Veronese del Giò 22 Rivera in 47’02” con 4’34” su Francesca Bellezza del Runner Team e 8’48”su Cristina Dosio dell’ Atletica Susa.

     A RIVAROLO STAFFETTA SUPER34 - 3 rivarolo  fonte pont s

Giovedì 3 a Rivarolo si sono affrontate ben 123 staffette su due frazioni da 3 km, tre le classifiche.

Maschili: 1. Giraudo (Baudenasca) – Ferrato (Pinerolo) 22’47”, 2. Boggio – Ladetto (Durbano Rivarolo) 23’07”, 3. Chuc (Pont S.M.) – Ascenzi (Cogne) 23’17”. Femminili: 1. Cabodi – Michelotti (Cafasse) 30’28”, 2. Stafa – Nota (Bairese) 30’31”, 3. Sidoti – Brancaleoni (Durbano – Rivarolo) 31’29”. Miste F - M: 1. Bonin (Calvesi) - Oddone (Pont S.M) 25’07”, 2. Goglio – Bracco (Durbano Rivarolo) 28’16”, 3. Caporusso – Rossi (Avis Ivrea) 28’41”

     IN 150 PER RICORDARE CALDANO

Venerdì 4 a Villanova Mondovì Giro del Merlo di 8 km per la terza volta in ricordo di Luigi Caldano, 148 classificati. Uomini: 1. Davide Scaglia (Cus Torino), 2. Massimo Galliano (Roata Chiusani), 3. Silvio Paluzzi (Pam). Donne: 1. Valentina Gemetto (Saluzzo), 2. Lorenza Beccaria (id), 3. Alice Tealdi (Roata Chiusani)

     CORSA NEI BOSCHI A CASSINASCO

Buona partecipazione venerdì 4 alla 17^ Corsa nei boschi di 7,5 km a Cassinasco, 143 classificati. Uomini: 1. Flavio Ponzina (Atl. Piemonte), 2. Roberto Musso (Alfieri), 3. Corrado Taliano (Castagnitese). Donne: 1. Irene Baccelliere (Brancaleone), 2. Elisa Almondo (id), 3. Gaia Gagliardi (id).

     LA VIA DEI LUPI A LIMONE PIEMONTE

Sabato 5 a Limone Piemonte di scena il trail La via dei lupi di 11,4 km con 660 metri di dislivello, 112 classificati. Uomini: 1. Fabio Cavallo (Bottero) 57’31”, 2. Alessandro Pittatore (Pod. Albesi) 58’15”, 3. Marco Dalmasso (Boves Run) 59’57”

Donne: 1. Erica Ghelfi (Gate Inps) 1h01’40”, 2. Eufemia Magro (Dragonero) 1h04’16”, 3. Elisa Giorano (Bottero) 1h08’29”

     DOPPIETTA PALZOLA A SORISO

Martedì 1 a Soriso nel Novarese debutta la Marcia del Sorriso di 6 km, 131 classificati. Uomini: 1. Marco Gattoni (Palzola), 2. Francesco Guglielmetti (Fulgor), 3. Claudio Guglielmetti (id). Donne: 1. Sabina Ambrosetti (Palzola), 2. Giada Licandro (Atl. Canavesana), 3. Federica Cerutti (Palzola).

     STAFFETTE AD ACQUI TERME

Martedì 1 ad Acqui Terme staffetta dell’acquedotto romano, tre frazioni da 4 km, UISP, 32 formazioni classificate. Maschili: 1. Maiello (Cicli) – Ansaldo (Berg) – Tonon (Cambiaso Risso) 39’24”, 2. Pari (Brancaleone) – Rancati – Bavosio (Ata) 40’25”, 3. Cantarelli – Scossa – Faranda (Brancaleone) 41’40”. Femminili: 1. Baretto – Tanda – Bardelli (Trionfo Ligure) 46’29”, 2. Bavazzano – Scaramucci – Barabino (Atl. Varazze) 47’18”, 3. Repetto – Mazzarello – Giribaldi (Atl. Novese) 48’04”

     DOPPIETTA GENOVESE A PRASCO

Mercoledì 2 a Prasco Corsa tra i vigneti di 7,3 km UISP, 78 classificati. Uomini: 1. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 28’32”, 2. Achille Faranda (Brancaleone) 28’57”, 3. Marco Parodi (Emozioni) 29’19”. Donne: 1. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 32’33”, 2. Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso) 36’02”, 3. Susanna Scaramucci (Atl. Varazze) 36’20”

     SOLIDARIETA’ A SEZZADIO

Venerdì 4 al lago di Santa Giustina di Sezzadio l’Onlus Un chicco per l’Africa ha organizzato una manifestazione agonistica e una non competitiva di 6 km per fornire una sala parto a Koumao nel Ciad, 95 i classificati. Uomini: 1. Simone D’Ambrosio (Atl. Novese) 19’48”, 2. Roberto Parodi (Valle Scrivia) 19’55”, 3. Alessandro Carrea (Solvay) 19’59”. Donne: 1. Claudia Marchisa (Solvay) 21’55”, 2. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 23’26”, 3. Annalisa Mazzarello (Atl. Novese) 24’45”.

     CANTAVENNA TRAIL PER POCHI

Sabato 5 a Gabiano trail di 11 km AICS, 78 i classificati. Uomini: 1. Vincenzo Scuro (Solvay) 1h01’02”, 2. Andrea Patrucco (Outdoor) 1h02’32”, 3. Joan Maxim (Grivel) 1h04’03”. Donne: 1. Alessandra Pagliano (Outdoor) 1h19’26”, 2. Monica Moia (Bognanco) 1h22’56”, 3. Cristina Piri (Escape) 1h24’53”.

     LUI E LEI A MARGARITA

Mercoledì 2 a Margarita 40 staffette per l’originale Lui e Lei, 5 giri da 1100 metri, 3 per lui e 2 per lei.

Under 40: 1. Gagliardi – Gemetto (Brancaleone – Saluzzo), 2. Corino – Arnaudo (Dragonero), 3. Morello – Tealdi (Roata Chiusani).

Over 40: 1. Dalmasso Mr – Mattone (Boves), 2. Dalmasso Ms – Basso (Valle Grana), 3. Giordanego – Magro (Dragonero)

                    Seconda settimana

     YOUNG FESTIVAL IN VALCHIUSELLA34 - 6 valchiusella - fonte runninpassion

E’una classica da ormai 33 anni la marcia alpina che domenica 13 parte da Traversella a quota 827 e in 6 km raggiunge il Rifugio Chiaromonte a 2014 costeggiando due torrenti, il Bersella e il Chiusella.

Profeta in patria Edward Young del Valchiusella è primo in 55’25” con 1’03” su Massimiliano Di Gioia della Valsusa e 3’ su Silvio Balzaretti del Monterosa, seguono David Meinardi dell’Atletica Lecco a 4’23” e Elio Pagnutti del Cafasse.

La gara femminile è appannaggio di Ornella Bosco del Forno in 1h06’25” con 40” su Elisa Arvat del Pont S. Martin, che precede le due Young, Rachele di 6’21” e Carla di 9’48” e Miriam Di Vincenzo del Cafasse di 12’51”

     DUE CORSE STORICHE IN VALSESIA

34 - 7 valsesia - fonte gsa valsesia   Domenica 13 a Sabbia si corre la 43^ Caminaa d’la Val Sabbiola che in 6 km porta a Salaro superiore, 80 classificati. Uomini: 1. Alex Baldaccini (Val Brembana) 21’36”, 2. Mattia Bertoncini (GSA Valsesia) 22’25”, 3. Livio Saltarelli (Caddese) 24’36”. Donne: 1. Alessia Criscuolo (Amatori) 27’48”, 2. Maria Giovanna Cerutti (GSA Valsesia) 28’49”, 3. Clara Defilippi (Atl. Valsesia) 30’04”.

AM Luca Del Grosso (Atl. Valsesia), RF Sofia Brea (GSA Valsesia)

   Giovedì 10a Varallo si disputa la 44^ Corsa d’au Round di 9 km, partenza dalla frazione Rondo di Morca, 61 classificati. Uomini: 1. Mattia Bertoncini (GSA Valsesia) 44’44”, 2. Carlo Torello Viera (Genzianella) 46’18”, 3. Simone Beltrametti (GSA Valsesia) 48’19”. Donne: 1. Maria Giovanna Cerutti (GSA Valsesia) 57’38”, 2. Clara Defilippi (Atl. Valsesia) 58’53”, 3. Valeria Bruna (Gaglianico) 1h03’23”. CF Elisa Tabacco (Genzianella) 18’19”

     DOPPIETTA NOVESE A CAREZZANO

Buona partecipazione giovedì 10 al Giro delle Frazioni di Carezzano 6,3 km AICS con 133 classificati. Uomini: 1. Simone D’Ambrosio (Atl. Novese) 23’42”, 2. Silvano Repetto (Delta) 23’51”, 3. Edoardo Momo (Avis Casale) 24’02”. Donne: 1. Teresa Repetto (Atl. Novese) 27’55”, 2. Annalisa Mazzarello (id) 31’25”, 3. Monica Elena Castioni (Bio Correndo) 32’28”

     PAESANA FESTEGGIA 41 ANNI

Sabato 12 edizione numero 41 della StraPaesana di 5 km, 101 i classificati. Uomini: 1. Davide Scaglia (Cus Torino), 2. Gianluca Ferrato (Pinerolo), 3. Massimo Galliano (Roata Chiusani). Donne: 1. Valentina Gemetto (Saluzzo), 2. Mina El Kannoussi (id), 3. Lorenza Beccaria (id).

     ALL’INSEGNA DEL NUMERO 8

Mercoledì 8 agosto (8) a Villanova Mondovì si corre l’8 Run di 8 km, 114 classificati. Uomini: 1. Andrea Aragno (Fossano) 26’58”, 2. Silvio Paluzzi (Pam) 27’48”, 3. Paolo Testa (Avis Bra) 28’16”. Donne: 1. Valentina Gemetto (Saluzzo) 29’10”, 2. Giuseppina Mattone (Boves Run) 31’59”, 3. Chiara Sarale (Roata Chiusani) 32’32”

     MINI TRAIL A VIGNOLO

Mercoledì 9 a Vignolo 3^ StraVignolo Alpina, trail di 8 km, dislivello 470 metri, 102 classificati. Uomini: 1. Manuel Solavaggione (Valle Varaita) 34’53”, 2. Enrico Aimar (Roata Chiusani) 36’35”, 3. Danilo Lantermino (Valle Varaita) 37’22”. Donne: 1. Elena Maria Bagnus (Valle Varaita) 42’40”, 2. Eufemia Magro (Dragonero) 43’05”, 3. Martina Chialvo (Valle Varaita) 46’13”

     BAVOSIO E DONDERO A MARANZANA

Mercoledì 9 a Maranzana Notturna di 5,9 km UISP, 84 classificati. Uomini: 1. Saverio Bavosio (Ata) 20’47”, 2. Antonio Pantaleone (Brancaleone) 21’26”, 3. Luca Amato (Alfieri) 21’54”. Donne: 1. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 23’55”, 2. Iris Baretto (Trionfo Ligure) 24’22”, 3. Gaia Gagliardi (Brancaleone) 25’26”

     PICOLLO E REPETTO A CONNIO

Domenica 13 corsa in montagna a Carrega Ligure con partenza dalla frazione Connio, 9,9 km con 528 metri di dilisvello, 49 classificati. Uomini: 1. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 48’51”, 2. Mattia Grosso (Atl. Novese) 52’28”, 3. Andrea Banchieri (Cambiaso Risso) 52’57”. Donne: 1. Teresa Repetto (Atl. Novese) 1h00’25”, 2. Maria Montanarella (id) 1h05’24”, 3. Annalisa Mazzarello (id) 1h06’55”

     UNA CORSETTA A CERESETO

Venerdì 11 prima edizione della Corsetta di Cereseto di 7,5 km AICS, 66 classificati. Uomini: 1. Gianni Faletti (Gate Inps), 2. Sandro Cominato (Alessandria), 3. Giancarlo Vercelli (SanGe). Donne: 1. Sara Grassano (Atl. Novese), 2. Giuseppina Valpreda (Brancaleone), 3. Luigina Valpreda (id).

                    Terza settimana

     FESTA ALPINA ALL’ALPE DEVERO34 - 1 alpe devero  fonte podisti

Il 16 agosto da 47 anni si svolge la Camminata competitiva e non competitiva Baceno - Devero – Campriolo, ora trail di 14,9 km con 1367 metri di dislivello, con grande festa alpina all’Alpe Devero, quest’anno i classificati sono 416.

Protagonisti i fratelli Turroni, Alessandro del Cus Milano s’impone in 1h13’01” seguito a 2’21” da Paolo del Cus Torino e a 2’53” da Enzo Mersi del Monterosa; quarto Giovanni Vanini della Cardatletica a 3’57” e quinto Ennio Frassetti del Genzianella a 6’57”

Splendido successo per Arianna Matli della Caddese in 1h40’01” con 1’10” su Daniela Bergamaschi del Cannobio, 2’15” su Roberta Protti non tesserata e 3'53” su Elisa Masciocchi dell’Atletica 3V.

     TRE RIFUGI RITORNO ALLE ORIGINI

34 - 5 tre ifugi  fonte sportdimontagnaGiovedì 17 dal Rifugio Jervis riparte la Tre Rifugi Valpellice con la stessa formula a coppie del 1972 quando nacque per volontà del Cai Uget di Torre Pellice, 21,7 km con dislivello di 1670 metri, 150 le coppie iscritte, 143 le arrivate. Vince la coppia Barazzuol – Ras in 2h15’51” con 6’50” su Bosio – Vacchieri del Des Amis, 11’31” su Nota – Becchio, 19’30” su Fenoglio – Depetris e 20’44” su Barale- Ferrato del Roata Chiusani.

Molto bene la prima coppia femminile Grill - Bonnet in 2h57’28” che staccano la seconda Barone – Gambaro della Sisport di 36’19” e la terza Martino – Odino dell’Angrogna di 44’45”

Sotto le tre ore anche la prima coppia mista del Valli di Lanzo, Maddaleno – Cardone, 2h58’53”, precede il duo Veronese di 2’23” e di 18’23” Miravalle – Campagna del Gran Paradiso

     RAMPIGADA ALL’ALPE VEGLIA

34 - 2 rampigada allalpe veglia  facebookDomenica 20 a San Domenico di Varzo Sky Running di 20,5 km con 1100 metri di dislivello, 299 i classificati. Uomini: 1. Roberto Delorenzi (Vibram) 1h44’59”, 2. Mauro Stoppini (Genzianella) 1h47’43”, 3. Maurizio Fenaroli (Kratos) 1h50’37”. Donne: 1. Ana Nanu (Gabbi) 2h10’27”, 2. Cecilia Pedroni (Finale Ligure) 2h13’40”, 3. Michel Urh (Insubria) 2h23’15”.

     SULLE STRADE DI FAUSTO E SERSE

Buona partecipazione a Castellania domenica 20 al 5° Giro dei Calanchi 10 km AICS con arrivo sulla salita col murales dei fratelli Coppi, 188 classificati. Uomini: 1. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 39’32”, 2. Enrico Ponta (La Fenice) 40’07”, 3. Stefano Mattalia (Dragonero) 40’13”. Donne: 1. Katia Figini (Azalai) 44’12”, 2. Anna Bardelli (Trionfo Ligure) 45’09”, 3. Teresa Repetto (Atl. Novese) 47’16”

     SEMPRE AMATA LA CORSA DI SARINO

Giovedì 17 appuntamento con Sarino Ruggiero che da 32 anni organizza con passione la Corsa di Monfallito di 6,9 km, classificati 131. Uomini: 1. Filippo Morale (Atl. Alessandria) 23’23”, 2. Gianluca Catalano (Maratoneti Genovesi) 23’28”, 3. Andrea Riu (Olimpiatletica) 24’55”. Donne: 1. Giovanna Caviglia (Brancaleone) 26’15”, 2. Fatma Careglio (Ferrero) 30’04”, 3. Paola Bertone (Gate Inps) 30’16”.

     FERRAGOSTO AD ACQUI TERME

Anche a Ferragosto c’è qualcuno che corre, per l’esattezza 80 ad Acqui Terme 9,8 km UISP. Uomini: 1. Max Cantarelli (Brancaleone) 41’45”, 2. Fausto Deandrea (Bio Correndo) 42’20”, 3. Alessandro Volontè (Saronno) 43’06”. Donne: 1. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 42’38”, 2. Iris Baretto (Trionfo Ligure) 45’16”, 3. Susanna Scaramucci (Varazze) 48’36”

     EL SENTE’ DI PARTIGIANI

Domenica 20 a Ferigliano nel Cuneese in programma il trail El sentè di Partigiani su due distanze, 18 e 10 km, classificati 92.

18 km. Uomini: 1. Massimo Avagnina (Pam), 2. Silvio Paluzzi (id), 3. Savio Galliano (Ferrero). Donne: 1. Sonia Balbis (Pam), 2. Cinzia Visino (Ferrero), 3. Sandra Belletti (Brancaleone).

10 km. Uomini: 1. Emanuele Fulcheri (Michelin), 2. Omar Riccardi (Valpellice), 3. Ciro Chiaro (Farigliano). Donne: 1. Bruna Fiorino (Ferrero), 2. Francesca Zucco (Marguarais), 3. Marta Cairo (Solvay).

     DOPPIETTA FULGOR A CARCOFORO

Domenica 20 si corre il 23° Tour di Carcoforo, trail di 8 km, classificati 63. Uomini: 1. Francesco Guglielmetti (Fulgor) 31’25”, 2. Claudio Guglielmetti (id) 31’30”, 3. Stefano Velatta (Olimpia Runners) 31’34”. Donne: 1. Vincenza Granieri (Fulgor) 45’41”, 2. Filomena Carbone (Whirlpool) 46’59”, 3. Roberta Giacometti (GSA Valsesia) 48’14”.

     DOPPIETTA OLIMPIA A CADARAFAGNO

Venerdì 18 a Cadarafagno di Breia trail di 8 km, 56 adulti e 28 giovani classificati. Uomini: 1. Stefano Velatta (Olimpia Runners) 34’01”, 2. Paolo Finesso (Atl. Valsesia) 34’25”, 3. Sergio Prolo (Amatori) 34’45”. Donne: 1. Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners) 40’11”, 2. Alessia Criscuolo (Amatori) 40’43”, 3. Maria Giovanna Cerutti (GSA Valsesia). AM: Mattia Briscini (Fanfulla), CM: Andrea Defilippi (Atl. Valsesia), RF: Anastasia Zucco (Splendor)

     A BOSIO SI FESTEGGIA S. BERNARDO

Venerdì 18 a Bosio Corsa di San Bernardo di 4,8 km. AICS, 55 classificati. Uomini: 1. Vincenzo Scuro (Solvay) 16’12”, 2. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 16’45”, 3. Mattia Grosso (Atl. Novese) 16’59”. Donne: Iris Baretto (Trionfo Ligure) 19’25”, 2. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 19’57”, 3. Sara Marostica (Trionfo Ligure) 20’09”

     CASTAGNERI E DI VINCENZO AD ALA

Domenica 20 terza edizione del Vertical Karfen di 3,9 km, 56 classificati. Uomini: 1. Stefano Castagneri (Monterosa) 38’24”, 2. Luca Vacchieri (Des Amis) 39’15”, 3. Federico Airola (Monterosa) 39’54”. Donne: 1. Miriam Di Vincenzo (Cafasse) 50’28”, 2. Michela Ferrero (Valtanaro) 52’16”, 3. Denise Gallan (Runcard) 52’30”

     DEANDREA PRIMA VITTORIA

Sabato 19 a Sottovalle di Arquata Scrivia Coppa ARCI di 7 km AICS, 57 classificati. Uomini: 1. Fausto Deandrea (Bio Correndo) 30’15”, 2. Davide Montarsolo (Valpolcevera) 30’44”, 3. Fabrizio Lavezzato (Solvay) 31’36”. Donne: 1. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 33’37”, 2. Romana Zanola (Atl. Cairo) 37’17”, 3. Giovanna Moi (Pol. Alessandria) 38’32”.

     SOLO GIOVANI A CENTALLO

Sabato 19, festa patronale di San Bernardo a Roata Chiusani di Centallo, si è svolta la 30^ 5 Piloni giovanile, 30 i ragazzi classificati. Questi i vincitori Cadetti: Filiberto Casella (Roata Chiusani), Cadette: Michela Bima (Buschese), Ragazzi: Gabriele Rigaudo (Roata Chiusani), Ragazze: Melissa Dalmasso (Buschese)

                    Quarta settimana

     A SUSA IN RICORDO DI ASCHIERIS

34 - 4 stellina - fonte torinoggiDue giorni di gare a Susa per la 29^ edizione della Stellina, la prima volta senza Adriano, ma la sua presenza si è avvertita lo stesso.

Sabato 26 pomeriggio dedicato ai giovani con l’ultima prova del loro Campionato e la Corri con Adri non competitiva di 1 km. Vincitori di giornata: Allievi Lorenzo Marani (Valdivedro), Allieve Anna Arnaudo (Dragonero), Cadetti Teshale Zanchetta (Alfieri), Cadette Sveva Musso (Dragonero), Ragazzi Edoardo Martelli (Giò 22 Rivera), Ragazze Noemi Bogiatto (Saluzzo).

I titoli regionali oltre ad Arnaudo, Musso, Bogiatto e Martelli, vanno per gli Allievi a Giacomo Bruno del Pinerolo e per i Cadetti a Elia Mattio della Valle Varaita, che si aggiudica lo scudetto maschile, mentre quello femminile va al Saluzzo.

Domenica al via la gara Internazionale, quinta prova della World Cup WMRA, 11,033 km con 1450 di dislivello. Scontro tra titani nella gara maschile, nel finale vanno via due atleti della Val Brembana, Alex Baldaccini taglia il traguardo in 1h05’39” con 14” su Francesco Puppi, a 46” Davide Magnini di Courmayeur con 24” sul Campione italiano ed europeo Xavier Chevrier delle Valli Bergamasche e 38” su Hannes Perkmann dello Sportler; ottavo a 4’16” il Presidente del WMRA Jonathan Wyatt, un mito.

Sta diventando un mito, almeno per noi Torinesi, Camilla Magliano della Podistica Torino, la vera rivelazione del 2017, conquista la Costa Rossa in 1h19’26” staccando di 1’01” la ruandese Celine Iranzi dell’Orecchiella Garfagnana, di 2’04” la Campionessa italiana Alice Gaggi de La Recastello Radici, di 3’32” la britannica Sarah Tunstall e di 4’48” Samantha Galassi de La Recastello Radici. Andrea Rostan del Saluzzo vince la gara Juniores su percorso ridotto in 56’14”

     TOUR DEL MONVISO: UN SUCCESSO

Nel revival delle grandi marce alpine non poteva mancare domenica 27 il Tour del Monviso, in tre versioni: Trail 43 km con 3066 metri di dislivello, Race 23 km con 1825 e Walk non competitiva di 11 con 450, classificati 434.

43 km. Uomini: 1. Paolo Bert (Valle Infernotto) 4h38’11”, 2. Manuel Bortolas (Pod. Torino) 4h47’05”, 3. Danilo Lantermino (Valle Varaita) 4h55’17”, 4. Remi Loubet (Francia) 5h03’57”, 5. David Zip (id) 5h07’35”. Donne: 1. Daniela Bonnet (Angrogna) 5h57’39”, 2. Elisa Grill (Valle Infernotto) 6h13’34”, 3. Maria Giovanna Cerutti (GSA Valsesia) 6h34’25”, 4. Elisabetta Negra (Scott) 6h45’06”, 5. Elena Giacometti (N.T) 7h07’30”.

23 km. Uomini: 1. Marco Bergo (Lessona) 2h44’22”, 2. Taziano Odino (Angrogna) 2h53’50”, 3. Andrea Fornero (Sportification) 2h54’38”, 4. Daniele Carle (Valle Infernotto) 2h54’55”, 5. Boris Bonato (Angrogna) 2h58’20”. Donne: 1. Erica Ghelfi (Gate Inps) 3h14’25”, 2. Severine Bovero (Francia) 3h29’02”, 3. Francesca Ghelfi (Gate Inps) 3h29’17”, 4. Giuliana Arrigoni (Bergamo Stars) 3h36’51”, 5. Alice Prin (Atl. Susa) 3h39’13”

     SGAMELA’A PER 500

Domenica 27 a Santa Maria Maggiore si corre sotto le metite spoglie di non competitiva una delle più antiche marce alpine, La Sgamela’a de la Val Vigezzo CSI, 25 km con 688 metri di dislivello; alla 44^ edizione si classificano in 502

Podio di lusso con Vasyl Matvyichuk della Gabbi che vince in 1h36’10” con quasi 6’ su Ennio Frassetti del Genzianella, 10’14” su Marco Giudici della Caddese 10’36” su Paolo Giromini del Castellania e 12’43” su Marco Rossi dell’Arona.

Terza assoluta la Campionessa Italiana dei 10000 su pista in 33’11” e azzurra anche di Triathlon Sara Dossena del Laguna in 1h43’42”; al secondo posto a 24’ Monica Pilla del San Marco, a 24’06” Stefania Martino del Zeloforamagno; a 18’54” Daniela Bergamaschi del Cannobio e a 20’45” Simona Lo Cane dell’Insubria.

     LA DUE GIORNI DI BOGNANCO

Venerdì 25 a Bognanco si corre il Vertical delle Terme di 3,4 km, 86 classificati. Uomini: 1. Mattia Scrimaglia (Bognanco) 41’17”, 2. Roberto Delorenzi (Vibram) 42’28”, 3. Rolando Piana (La Recastello Radici) 43’12”. Donne: 1. Elisa Compagnoni (Valtellina) 50’53”, 2. Denisa Dragomir (Valetudo) 52’25”, 3. Cecilia Pedroni (Finale Ligure) 53’30”

Domenica 27 si disputa il Veia Sky Race internazionale sulle distanze di 31 km con dislivello 2600 metri, e 22 km con 1700; classificati totali 224.

31 km. Uomini: 1. Daniel Antonioli (Esercito) 3h02’37”, 2. Tadei Pivk (La Sportiva) 3h06’46”, 3. Roberto Delorenzi (Vibram) 3h08’12”. Donne: 1. Denisa Dragomir (Valetudo) 3h36’46”, 2. Celia Chiron (Scott) 3h41’28”, 3. Daniela Rota (WAA) 4h00’’59”.

22 km. Uomini: 1. Andrea Rota (Salomon) 2h02’46”, 2. Mattia Bertoncini (GSA Valsesia) 2h03’32”, 3. Mauro Stoppini (Genzianella) 2h04’03”. Donne: 1. Cecilia Pedroni (Finale Ligura) 2h37’52”, 2. Ginevra Cusseau (N.T) 2h38’19”, 3. Alice Pedroni (N.T) 3h01’41”

          IL CANAVESE FA TRIS

Domenica 27 ben tre appuntamenti nel Canavese.

     GIRO DELLE COLLINE CAMPESI

A Castellamonte domenica 27 si corre il Giro delle Colline Campesi di 7,7 km, classificati 165. Uomini: 1. Paolo Boggio (Durbano Rivarolo) 30’15”, 2. Nicolae Croitor (Pont S. Martin) 31’33”, 3. Maurizio Meoli (Tranese) 32’55”. Donne: 1. Silvia Borgesio (Dora Baltea) 41’28”, 2. Crstina Benedetto (Leinì) 41’37”, 3. Marisa Fabbro (G. Lombardi) 43’13”

     SU E GIU’ PER STURA

A San Maurizio Canavese, frazione Ceretta, si corre la Su e giù per Stura di 9 km, 180 classificati.

Uomini: 1. Antonio Giardiello (Gtt) 29’51”, 2. Stefana Velatta (Olimpia Runners) 30’08”, 3. Agostino Lanzo (Cafasse) 30’09”. Donne: 1. Antonella Gravino (Equilibra) 34’13”, 2. Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners) 34’44”, 3. Mastewal Ghisio (Canavesana) 34’51”. AM Andrea Scrivani (Durbano Rivarolo), AF Giulia Pargalia (Olimpiatletica), CM Nicolò Osler (Doratletica), CF Martina Turino (Pont Donnas), RM Alesso Turino (id), RF Sara Ed Dandaoui (Venturoli)

     LA CLASSICA QUINZEINA

Torna la marcia alpina Frassinetto – Punta Quinzeina, 16 km con 1400 di dislivello, 68 classificati. Uomini: 1. Federico Airola (Monterosa) 1h44’57”, 2. Matteo Siletto (Pont S. Martin) 1h47’33”, 3. Roberto Giacchetto (Valchiusella) 1h48’02”. Donne: 1. Ornella Bosco (Forno) 2h10’56”, 2. Raffaella Miravalle (Gra Paradiso) 2h12’32”, 3. Mirella Cabodi (Cafasse) 2h15’03”.

     GIARDIELLO ALLO SPRINT

Martedì 29 a San Carlo Canavese si corre il 7° Giro di San Carlo di 9 km, 315 classificati. Uomini: 1. Antonio Giardiello (Gtt) 29’28”, 2. Francesco Grassi (Durbano Rivarolo) 29’29”, 3. Luca Cerva Parolin (Forno) 29’47”, 4. Stefano Velatta (Olimpiarunners) 29’52”, 5. Marco Mazzon (Avis Torino) 30’54”. Donne: 1. Debhora Li Sacchi (Olimpiarunners) 34’44”, 2. Elisa Rullo (Tiger) 35’32”; 3. Cristina Benedetto (Leinì) 39’39”, 4. Elisa Garbolino (Equilbra) 39’41”, 5. Gabriella Grea (UISP Torino) 39’47”. AM Niccolò Giovanetto (Pont S. Martin), CM Jean Xavier Villanese (Monterosa), CF Malvina Pionzio (Dora Baltea), RM Alessio Turino (Pont Donnas), RF Sara Ed Dandaoui (Venturoli)

     LIGURI IN EVIDENZA A CARROSIO

Discreta partecipazione domenica 27 alla StraCarrosio UISP di 9 km, 132 classificati. Uomini: 1. Diego Picollo (Maratoneti Genovesi) 32’43”, 2. Gabriele Poggi (Cambiaso Risso) 33’49”, 3. Achille Faranda (Brancaleone) 34’04”. Donne: 1. Anna Bardelli (Trionfo Ligure) 37’46”, 2. Teresa Rapetto (Atl. Novese) 39’41”, 3. Michela Ottria (Maratoneti Capriatesi) 40’18”

     A BASALUZZO DOPPIETTA SOLVAY

Buona partecipazione giovedì 25 all’8^ A ra Stasuoda di 5,8 km a Basaluzzo, AICS con 169 classificati. Uomini: 1. Mamadou Abdoulaye Yally (Solvay) 19’19”, 2. Gianluca Catalano (Maratoneti Genovesi) 19’29”, 3. Filippo Morale (Atl. Alessandria) 19’33”. Donne: 1. Claudia Marchisa (Solvay) 21’43”, 2. Iris Baretto (Trionfo Ligure) 22’48”, 3. Maria Luisa Marchese (Atl. Novese) 22’50”

     IN RIVA AL PO

Giovedì 24 a Frassineto si svolge Na cursa an riva al Po di 6 km, AICS, 104 i classificati. Uomini: 1. Alessandro Bossi (Avis Pavia) 21’20”, 2. Matteo Volpi (Solvay) 21’22”, 3. Gianfranco Cucco (Bio Correndo) 21’46”. Donne: 1. Ilaria Zavanone (Raschiani) 25’24”, 2. Monica Moia (Bognanco) 26’23”, 3. Susanna Scaramucci (Varazze) 26’33”

     KM IN VERTICALE AD ACQUI

Mercoledì 30 ad Acqui Terme solo 45 classificati al km in verticale UISP. Uomini: 1. Luca Pari (Ata) 4’35”, 2. Roberto Parodi (Valle Scrivia) 4’47”, 3. Max Cantarelli (Brancaleone) 5’03”. Donne: 1. Silva Dondero (Maratoneti Genovesi) 5’27”, 2. Concetta Graci (Ata) 6’47”, 3. Sandra Belletti (Brancaleone) 6’57”

     BEATO CHI CORRE AD AGOSTO

Fine agosto a Cerano nel Novarese con una gara emblematica “Beato chi corre” di 6 km, 102 classificati. Uomini: 1. Corrado Mortillaro (Palzola), 2. Nathan Baronchelli (Daini Carate), 3. Mamadou Yaya Soure (Runcard). Donne: 1. Benedetta Broggi (Raschiani), 2. Valeria Bellan (Palzola), 3. Alice Gattoni (UGB).

                    ZIBALDON

     SE NON SON MATTI

34 - 8 marinella satta - fonte biocorrendoDal 5 al 14 agosto sul lago d’Orta si è svolta la 10 in 10, cioè in dieci giorni consecutivi si potevano correre 10 maratone o mezze o 10 km su un percorso di 10,5 km andata e ritorno dal lido di Gozzano, un quarto sterrato, brevi salite per un dislivello totale di 600 metri per la maratona; ristori ogni 3 km e all’arrivo pan e salam o mortadella a scelta, ogni giorno uno spicchio del medaglione finale. In programma il giro delle Isole Borromee, l’escursione al Mottarone e la sera grande allegria con cene e gran parti finale. Grande partecipazione soprattutto straniera da 11 Nazioni, addirittura Australia, USA e India rappresentate.

I dati finali danno questi partecipanti: alle Maratone 1048, alle Mezze 217, alle dieci 131; 10 giorni completi per 51 maratoneti, 5 mezzi e 7 dieci, vince l’inglese Adam Holland in 27h38’36” seguito da Marco Bonfiglio in 28h54’21” e Nadjd Peyma Kambiz in 34h49’02”. La prima donna è la norvegese Kristine Gjelsvik Romingen in 43h46’44” davanti alle francesi Cathie Gimondo in 44h44’02 e Chantal Comte in 45h57’02”

Da citare i “nostri” migliori il verbanese Nerino Paoletti quarto in 37h58’47” e la pianezzese Marinella Satta, 10^ in 60h06’06”

L’antenata 4 giorni di Foglizzo celebra i suoi 45 anni di 4 in 4 dal 24 al 27 agosto, strettamente non competitiva, tre possibilità:168, 89 o 44 km totali.

 

 

 

40° Trofeo Arnaldo Colombo  03 – 09 – 2017    Diario della Domenica

34 - colombo 1Dovessi dar retta ai cattivi pensieri la farei finita. Con il sito, intendo, che le soddisfazioni che mi offre sono sotto lo zero. È il vuoto assoluto. Purtroppo, o per fortuna che sia, sono testardo, e pur mollando notevolmente nelle uscite ancora stringo i denti. Presumo che la cocciutaggine tragga linfa dalle scelte di vita fatte nel tempo: il lavoro autonomo in primis, il ciclismo ed il podismo, sport individuali, ad affiancarlo. Stranamente, se pur orso, non amo troppo nascondermi e neppure dividere con altri meriti e demeriti.

34 - colombo 2Però che pizza! A metà settimana di già navigo nei dubbi: quella gara è bella ma lontana, quell’altra ha solitamente troppi iscritti mentre questa non mi piace… Ma andar pur bisogna se veramente non desidero chiudere per cui, con pochissimo sangue in movimento nelle vene, questa mattina traggo il Chiodo dal box-cantina e prendo la via che conduce al Valentino. È gara, questa del Trofeo Colombo, fotografata svariate volte, e in questo personale periodo caratterizzato dal segno del “no” pare aggravarsi verso di essa la mia idiosincrasia.

34 - colombo 3Non ho tratto vantaggio dalla notte appena trascorsa, ma fortunatamente il Chiodo mi aiuta a riprendere leggermente quota. La bici è pur sempre stata il primo vero amore. Di certo quello che non mi ha mai tradito.

34 - colombo 4Non ho però desiderio di parlare, di sorridere e socializzare così che faccio, da lontano, uno scatto al gonfiabile per poi riprendere pigramente a vagabondare pigiando sulle pedivelle. Con il caldo record di quest’anno, aggiunto ai mesi e mesi di stop causati dalla superstronzata operata sul piede, mi sono mosso veramente poco, ed ora mi pare giusto approfittare dell’occasione che questa mattinata meno aggressiva offre.

34 - colombo 5La partenza della gara viene data alle dieci, con mezz’ora di ritardo e con il punto di ritrovo posto accanto il palazzo di Torino Esposizioni. In concomitanza (pasticcetto del Comune?) vi è una gara ciclistica locata pari pari nel qui medesimo luogo così che il “fatti più in là” è necessario, così come lo spostamento di mezz’ora nell’avvio del 40° Trofeo Arnaldo Colombo.

34 - colombo 6Per poco più di un chilometro si corre nel viale alberato che costeggia corso Massimo d’Azeglio, si svolta sulla destra in corso Vittorio Emanuele uscendone all’altezza dell’arco dedicato all’Arma dell’Artiglieria. Si raggiunge così l’imbocco del ponte Umberto I ma lo si evita scendendo invece ai Murazzi. Ed è qui che scelgo di fermarmi; l’attendere sin dalla prima parte del servizio il passaggio degli ultimi costringe non di rado a posizionarmi nella seconda dove capita capita. Questa mattina, infatti, il desiderio è quello di raggiungere e superare il ponte di corso Bramante dove la ciclabile concede libertà dal muro e maggiore spazio operativo. Qui i concorrenti “scollinano” affrontando una brevissima discesa e la speranza è quella di trovarvi le condizioni ottimali (forse…) per i click.

34 - colombo 7Ma l’orologio dice no. Nove chilometri vengono generalmente percorsi dai primi (ma non conosco i concorrenti) prima della mezz’ora, ed il rischio di farmi trovare eccessivamente “fuori” mi spinge ad accontentarmi. Se i concorrenti, ho testato, tengono la destra, i click sono buoni.

Peccato che i più scelgano la sinistra strisciando lungo il muretto!… Qui l’esposimetro di 7d2 da in escandescenze cosa che mi costringerà in seguito a mille operazioni di “tacconaggio”. Questa Canon è eccezionale nella rapidità d’azione e nella messa a fuoco (anche nel seguire il soggetto), ma in quanto alla corretta esposizione lascia assai a desiderare. Può, nell’avvicinarsi del soggetto, scurire man mano l’immagine (la maggior parte dei casi), così come può invece schiarirla oppure riprodurla perfettamente (ovviamente mi riferisco sempre alla medesima inquadratura, situazione di luce e soggetto). Poco meglio di Emme II, con scuri e bruciature meno accentuate. Tutto quello che tocco, pare, diventa immediatamente emme. E se qui vi parlassi del nuovo, veloce computer…...

34 - colombo 8In ogni caso questa del Valentino è esperienza da non più ripetere, esperienza che di già mi ha condotto a cassare la “Oltre la vista”. Troppa gente sullo stretto percorso, troppe biciclette, troppi rischi. Non mi posso spostare in libertà; prima di muovere un passo debbo voltarmi onde non correre il rischio di essere investito oppure gettare a terra qualche podista della domenica o qualche bambino.

Quale podista mai, infine, raccoglierebbe una immagine che lo vede pressato da una umanità sconosciuta e aliena, umanità non qui presente per applaudirlo bensì unicamente per passeggiare seguendo i fatti propri?

Ci aggiungo i rischi che qualcuno mi denunci per violazione della privacy e sono a posto. Ho fatto il possibile per evitare intrusi, e moltissime fotografie sono state tagliate a livello busti o teste, operazione che fatta forzatamente mi ripugna.

Se il percorso rimane questo è chiusura pure per il Trofeo Colombo.

34 - colombo 9Due allievi i maschietti a tagliare per primi il traguardo, seguiti da un Alessandro Giannone, SM40, ancora battagliero quanto basta a ben figurare in giornate come queste. Il lavoro ed i non pochi impegni organizzativi ne limitano probabilmente gli allenamenti, ma a differenza del babbo Nicola (oggi presente nel ruolo, diciamo, del non competitivo...) si conserva tonico e vitale.

Il podio: Walid Boussad (32’.10”), Marco Tagliente a 56”, Alessandro Giannone a 1’.03”.

Nelle femminucce, mi si perdoni l’ardire del non “politicamente corretto”, buona volontà e basta così.

Sul Podio sale Renata Vegeli (38’.08”), a 13” Elisa Sartoretto, ed a 32” Vittoria Camerana.

       CLASSIFICA