Banner
Torino
Dom

2°C
Lun

5°C
Mar

3°C
dicembre 2018
lmmgvsd
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31 

Log-in





Designed by:
Andrea Borrelli www.uomochecorre.it

Londra 2010
Pubblicato da Somadaj   
Mercoledì 26 Maggio 2010 00:00

 

 Londra 2010

 

london_arrivo1     Ed eccoci alla mia terza maratona in 12 mesi! Londra rappresenta per me un momento topico per capire le mie reali possibilità di miglioramento a 46anni! Torino e' stato il battesimo e NY il sogno di una vita, ecco allora che parto con la valigia carica di un bel po' di sacrificio e di consigli degli amici maratoneti più esperti.

     Mi attrezzo per affrontare tutti gli inconvenienti possibili ma la sorte mi gioca un brutto scherzo: eccoci arrivati a Londra ma senza bagagli! Per fortuna ho con me le scarpe e quindi si "corre" a cercare il Decathlon più vicino! Potete immaginare la gioia quando sabato sera bussano alla porta per la consegna delle valige. Felice come un bambino capisco che ora nessuna scusa mi deve fermare. E' il mio momento!
     Domenica 25 Aprile: sono in un tendone in attesa della partenza da Greenwich! Sono tranquillo e neanche l'acquazzone pre-gara mi preoccupa: oggi e' il mio giorno e nessuno me lo deve rovinare! Siamo in 37000 circa, alla partenza da 3 zone diverse che confluiranno dopo qualche km in unico serpentone! Questo provoca imbottigliamenti vari dove diventa difficile correre e non cadere. Londra non e' NY con le sue grandi strade e dove, comunque, si parte in tre orari diversi! Strano che gli organizzatori così attenti a tutti i dettagli non ne abbiano tenuto conto!
     Comunque vado e cerco di raggiungere il ritmo prefissato con "gimkane" varie... pur sapendo che poi le potrei pagare. Finalmente ci sono, riesco anche a godermi il calore del pubblico e la bellezza di correre in questa splendida città! Il passaggio sul "London Bridge" e' da brivido così come l'odore di cipolla fritta e di birra a fiumi che la gente beve fuori dai Pub, mi fa pregustare il boccale che berrò sicuramente alla sera!
arrivo2     Arrivo alla "mezza" in poco più di 1.49....un paio di minuti in più di quanto avevo prefissato! Ora mi rendo conto che per centrare l'obbiettivo di scendere sotto le 3h40, mi serve fare una seconda parte perfetta! Già....ma la seconda parte e' più dura e quindi ce la farò? Il dubbio dura lo spazio di un secondo.... Oggi e' il mio giorno mi ripeto in continuazione....Italiani ne incontro pochissimi e quindi rimango solo con i miei pensieri e l'entusiasmo della gente.... Ma quanti sono? Ma chi glielo fa fare di incitare noi "podisti" per passione.... ah già, qui non siamo in Italia dove tali eventi sono considerati un disturbo alla libera circolazione.... Qui e' una festa dove tutti sono protagonisti, da chi vince la gara fino al bambino che ti da' con gioia il "cinque"!
london_medagliaE' con questi pensieri che km dopo km mi rendo conto di aver superato il 30'...... Il temuto "muro" non arriva ed io l'ho già conosciuto nelle due precedenti maratone… e allora? Allora e' ora di spingere cercando di mantenere i ritmi anche se cominciano i falsi piani ed i tunnel....supero tantissimi che avevo incontrato in precedenza e vado!!! 
     Ormai vedo la famosa ruota panoramica e subito dopo il Big Ben! Neanche la salita dal "lungo Tamigi" mi spaventa, ormai sono prossimo al 40esimo km. E' in un vulcano di emozioni che corro gli ultimi 2 km aumentando addirittura il ritmo. Con lo sguardo cerco mia moglie e mia figlia, ma loro saranno al traguardo ad aspettarmi.... sono al traguardo... Fermo il tempo a 3h39'00!!!! Ed ora posso lasciarmi andare all'emozione ed alle lacrime!
     Mia figlia di 7 anni da fuori mi guarda con mia moglie, io non le avevo viste! Capiscono che e' un momento tutto mio ed evitano di intromettersi...e come un flash mi ritornano in mente tutti i km invernali corsi con il freddo, con la neve, i momenti di sconforto per un allenamento non riuscito o la gioia per una corsa fatta in compagnia della mia nuova squadra....la "Podistica Torino". Gli auguri di Giancarlo che, molto attento, si ricorda sempre di tutti, dei post condivisi con gli amici del forum.....poi un pensiero solo mi accompagna da quando ho la medaglia al collo.....Si anche io nel mio piccolo e "dall'alto" dei miei 46 anni, ci posso stare in questo mondo di "pazzi" della corsa.....anche se sono tra gli ultimi arrivati a questo sport che davvero non ti regala niente ed ogni secondo in meno te lo devi guadagnare duramente! Ed ora basta con i sentimentalismi....mi godrò il meritato riposo... ovviamente correndo solo per il gusto di farlo!
     Ma la prossima maratona si avvicina ed ecco che ci proverò ancora a fare meglio.... TORINO aspettami, ho un conto aperto con te! Le 4h03' di un anno fa sono veramente lontane..... Lontane 2800 km ovvero tanti quanti i km che ho corso in 12 mesi!
     Mentre scrivo mi sto gustando la mia meritata birra inglese con la medaglia al collo. Riguardo i tempi e mi rendo conto che sono riuscito finalmente a correre due "mezze" perfettamente uguali e direttamente proporzionali al mio attuale PB sulla distanza dei 21,095km! Forse comincio a capirci qualcosa anch'io! Stasera sono più cosciente delle mie forze.
"Yes I can".... E per questo grazie Londra!
 
                                                       Mario Minichetti            Pettorale nr. 55104